Morte di Elisa Valent, il giudice dice che non ci sono colpevoli

La morte di 13 persone e il ferimento di altre 34 non ha responsabilità penali per il magistrato spagnolo che ha deciso sulla questione

Elisa Valent

Non ci sono responsabilità penali per la morte di Elisa Valent, la giovane studentessa venzonese che lo scorso 20 marzo ha perso la vita - assieme ad altre persone - su un autobus di ritorno verso Barcellona dalla festa valenciana de “Las Fallas”, all’altezza della cittadina di Freginals, nella provincia catalana di Tarragona

Il giudice istruttore del tribunale di Amposta ha deciso di archiviare la causa penale aperta dopo il sinistro. Nella decisione di archiviazione, contro la quale potrà essere presentato ricorso, il magistrato ha escluso - riferisce l'agenzia di stampa spagnola Efe - che l'incidente sia stato dovuto a problemi meccanici o alla guida imprudente dell'autista e ha rinviato le parti al procedimento civile.

La notizia data da La Vanguardia, quotidiano di riferimento in Catalogna

Schermata 2016-11-10 alle 09.52.31-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Canta il coro gospel, più di 10 intossicati finiscono in ospedale

Torna su
UdineToday è in caricamento