menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La piscina del "W la"

La piscina del "W la"

Tragedia in piscina a Premariacco: chiesto l'incidente probatorio

L'istanza è stata presentata dai legali di Valentino Vulcano, il padre della bambina deceduta nel luglio del 2011. Bagnini e presidei di salvataggio avrebbero consentito di evitare il triste episodio?

Valentino Vulcano, il papà della bambina di sei anni morta nella piscina del circolo ''W la'' di Premariacco l'11 luglio 2011, ha fatto istanza di incidente probatorio per chiarire le cause del decesso e stabilire se la presenza dei bagnini e di altri presidi di salvataggio avrebbero consentito di evitare la tragedia.

La richiesta è stata avanzata dai suoi legali, gli avvocati Giuseppe e Carlotta Campeis, al Gip Paolo Lauteri, lo stesso che due settimane fa ha accolto l'opposizione all'archiviazione delle indagini nei confronti dei gestori della piscina avanzata dall'uomo.

In quell'occasione il giudice ha disposto altri sei mesi di indagini indicando al pubblico ministero di accertare proprio se la bambina sia deceduta per annegamento o congestione e stabilire se l'evento si sarebbe potuto evitare. Nello stesso tempo aveva anche disposto l'iscrizione nel registro degli indagati dell'uomo, per cui si potrebbero profilare ipotesi di responsabilità in caso di morte per congestione.

(ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, contagi e decessi sono in aumento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento