Morte di Alice Bros, 6 anni e 6 mesi di carcere per lo spacciatore

Sentenza di condanna per il 25enne afghano accusato di aver ceduto la dose letale di eroina alla 16enne

Condannato a 6 anni e 6 mesi di reclusione il 25enne afghano Jamil Shaliwal, identificato come il soggetto che vendette la dose letale di eroina alla 16enne di Palmanova Alice Bros. La giovane venne trovata senza vita nei bagni della stazione ferroviaria di Udine il 3 ottobre del 2018. I familiari della ragazza, rappresentati dall'avvocato Marco Cavallini, si sono costituiti parte civile nel processo. Shaliwal è stato difeso dall'avvocato Giovanni De Nardo. -

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 15 luoghi da non perdere in Friuli Venezia Giulia

  • Spiagge d'acqua dolce in Friuli: ecco dove fare il bagno

  • Cinque camminate facili a Udine e dintorni, alla ricerca del fresco

  • Friuli circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Coronavirus, aumentano anche in Fvg i positivi e nuovi contagi

  • Aumentano i contagi in Croazia: Lubiana pensa a toglierla dall'elenco dei paesi "sicuri"

Torna su
UdineToday è in caricamento