Sedicenne morta di overdose nella stazione dei treni di Udine

Una ragazza della zona di Palmanova è deceduta nel pomeriggio di oggi all'interno del bagno degli uomini posizionato sulla banchina numero uno

Una giovane donna è morta per overdose questo pomeriggio a Udine. Il dramma è avvenuto tra le 17.30 e le 18, nella toilette dedicata agli uomini presente sulla banchina uno della stazione dei treni di viale Europa Unita. La tragedia ha coinvolto una ragazza di 16 anni della zona di Palmanova, deceduta in seguito all'assunzione eccessiva di una dose di sostanza stupefacente e soccorsa quando si trovava già in stato comatoso. 

La Procura apre un fascicolo contro ignoti: si attende l'autopsia

Controlli antidroga nelle scuole di Udine con i cani

La testimonianza

"Si tratta di un episodio che inevitabilmente mi ha catapultato indietro agli anni '80", ci ha confidato un testimone oculare presente nel momento dei disperati, quanto inutili, tentativi adottati per rianimare la donna. "Si trovava distesa, pallida ed esanime sotto ai lavandini quando un suo amico, anche lui giovanissimo, è uscito dal bagno urlando e chiedendo aiuto —  ci ha raccontato ". Sul posto sono accorsi prima un medico, presente nei paraggi, poi i paramedici, oltre alla polizia ferroviaria che pattugliava la stazione. A nulla sono però valsi i massaggi cardiaci e le respirazioni artificiali.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il sindaco: «Sensibilizzare contro le droghe»

Le indagini

Successivamente, i servizi igienici sono stati perquisiti dagli agenti e qualcosa è stato notato nell'ultima toilette posizionata in fondo alla stanza. Poco dopo il ragazzo che l'accompagnava, piangente e disperato, è stato portato in Questura per essere interrogato e far luce sul decesso dell'amica. 

Fedriga

Il cordoglio del governatore Fedriga: "Quanto accaduto oggi a Udine rattrista e preoccupa l'intera comunità del Friuli Venezia Giulia che istituzionalmente rappresento". Il governatore della Regione, una volta appresa la notizia, si è subito messo in contatto con il Questore di Udine, Claudio Cracovia, per essere aggiornato sullo stato delle indagini. "Siamo vicini e solidali con la famiglia della giovane palmarina — aggiunge Fedriga  perché di fronte a certi drammi si deve aprire un'immediata verifica dei fatti ma, al contempo, va compreso e rispettato il lutto di chi ha perso una persona amata che avrebbe potuto e dovuto avere una vita davanti". "Desideriamo tutti — conclude il governatore — sempre maggiore sicurezza e vigilanza sul nostro territorio per contribuire ad evitare le tragedie della droga che, purtroppo, stavolta sono arrivate a stroncare una minorenne di questa regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stesa a terra in strada, si pensa a un incidente ma in realtà è un'ubriaca inseguita dal marito

  • Chiude la Safilo di Martignacco, 250 persone senza lavoro

  • «Piangevano tutti». L'incredulità e la tristezza dei dipendenti della Safilo

  • A 24 anni apre il primo e unico negozio in regione di alimentazione naturale per cani

  • Riapre il Liberty: nel locale di viale Ledra rivivranno le anime del PiGreco e del Wellington

  • Entra in bar e punta il fucile contro un cliente per un commento di troppo

Torna su
UdineToday è in caricamento