menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lella e Massimo Vignelli in una fotografia tratta da www.designisonefilm.com

Lella e Massimo Vignelli in una fotografia tratta da www.designisonefilm.com

Morta a New York la designer friulana Lella Vignelli, sorella di Gino Valle

Molte le collezioni permanenti dei più importanti musei del mondo ad esporre i suoi lavori, MoMA compreso. Tutta la vita lavorò fianco a fianco al marito, Massimo Vignelli

Figlia di Provino Valle, noto architetto udinese, e sorella del noto designer e architetto italiano, Gino Valle, anche Lella Vignelli, all'anagrafe Elena Valle, era una figlia della nostra terra. Nata a Udine il 13 agosto del 1934, è scomparsa il 21 dicembre scorso all'età di 82 anni. Viveva negli Stati Uniti d'America da oltre 40 anni quando nel '71 si trasferì definitivamente fondando con il marito,  Massimo Vignelli scomparso nel 2014,  lo studio “Vignelli Associates” a New York, uno studio di design d'interni, graphic, prodotti e arredi nato sulle orme del percorso intrapreso con il consorte qualche anno prima a Milano. Sarà qui che, come amministratrice delegata, progetterà per marchi come Poltrona Frau, Poltronova e Acerbis International alcuni dei suoi lavori più importanti e ammirati. 

Lella e Massimo per tutta la vita hanno lavorato insieme vincendo innumerevoli premi e diventando icone del design del ventesimo secolo. Diverse le pubblicazioni internazionali di settore dedicate ai loro progetti e numerose le loro creazioni sparpagliate nelle collezioni di tutto il mondo. Opere di Elena Valle (e del marito) sono esposte al MoMA di New York, al Cooper-Hewitt Museum, al Metropolitan Museum of Art, al Musee des Arts Decoratifs di Montreal e al Die Neue Sammlung di Monaco. 

vignelli-lella-portrait-2

E morta a New York Lella Vignelli-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento