Cronaca

Moria di api, iniziati i dissequestri dei campi

Serve chiarezza al fine di stabilire e avviare una linea comportamentale propedeutica a normalizzare l'operatività dell'intero sistema

Sono iniziate le restituzioni dei terreni agricoli sequestrati lo scorso inizio marzo nell'ambito dell'inchiesta della Procura della Repubblica di Udine sulla moria delle api nelle campagne friulane. I decreti di restituzione dei terreni sono originati dalle decisioni di due collegi del Tribunale del Riesame di Udine che hanno annullato i provvedimenti di sequestro preventivo chiesti dalla magistratura inquirente e firmati dal gip. L'indagine prende in considerazione l'ipotesi di reato di inquinamento ambientale. Nella semina del mais dei 2018 sarebbe stato utilizzato un fitofarmaco - consentito dalla legge -  in maniera difforme dalle prescrizioni di sicurezza previste.

Regione

La Regione, attraverso l'assessore alle Risorse agroalimentari Stefano Zannier, valuta positivamente la notizia relativa all'avvio della procedura di restituzione dei terreni sequestrati lo scorso marzo nell'ambito dell'inchiesta sulla moria di api nelle campagne friulane.

Le speranze

Nel rispetto delle competenze di tutti i diversi soggetti coinvolti e attivi nella vicenda, l'Amministrazione regionale auspica che, quanto prima, si possa fare chiarezza al fine di stabilire e avviare una linea comportamentale propedeutica a normalizzare l'operatività dell'intero sistema, obiettivo rispetto al quale la Regione sta lavorando da tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moria di api, iniziati i dissequestri dei campi

UdineToday è in caricamento