rotate-mobile
monossido di carbonio / Prato Carnico

Intossicati dal monossido di carbonio, finiscono in ospedale in due

I giovani fanno parte di una comitiva di Verona ospitata nella casa parrocchiale di Pesariis. Anche gli altri componenti del gruppo sono rimasti lievemente intossicati

Un forno guasto ha sprigionato monossido di carbonio nella casa parrocchiale di Pesariis dove si trovava una comitiva di sei persone provenienti da Verona. A causa del gas letale, due persone, un uomo e una donna di 27 e 28 anni, si sono intossicate.

I fatti

Un gruppo di giovani veronesi si trovava in Val Pesarina per una vacanza in occasione delle festività natalizie. La comitiva era ospite nella casa del parroco di Pesariis. Ieri sera,martedì 27 dicembre, due di loro hanno accusato malori inspiegabili. Così hanno deciso di andare autonomamente all'ospedale di Tolmezzo per fare dei controlli. Nel nosocomio sono stati sottoposti ad accertamenti che hanno evidenziato un avvelenamento da monossido di carbonio. I sanitari, dopo aver capito l'origine del malessere, hanno allertato i vigili del fuoco. Così, alle due di notte,  i pompieri si sono presentati a Pesariis per effettuare delle misurazioni. Nei locali dell'abitazione è stata riscontrata la presenza del gas che, essendo inodore, può rivelarsi molto pericoloso dal momento che può provocare la morte. Pare che la sostanza sia stata sprigionata da un forno a gas malfunzionante. 

I consigli dei vigili del fuoco del Fvg 

A quel punto anche le altre persone presenti nella casa parrocchiale sono state accompagnate in ospedale per accertamenti. Tutti sono risultati lievemente intossicati da monossido.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intossicati dal monossido di carbonio, finiscono in ospedale in due

UdineToday è in caricamento