Cronaca San Giorgio di Nogaro

Realizzato in Friuli un modulo in acciaio tra i più grandi del mondo

Pesa seimila tonnellate e servirà per la gestione di gas naturale liquefatto di un terminale in Canada

modulo realizzato da Cimolai

L'azienda Cimolai ha completato la costruzione dell'utlimo dei quattro moduli in acciaio destinati ad alloggiare parte degli impianti e dei macchinari per il trattamento del gas naturale liquefatto (LNG) nella regione British Columbia, in Canada. Si tratta di un grande progetto finalizzato alla gestione di questo nuovo terminal di Kitimat per l’estrazione, la liquefazione, lo stoccaggio e il caricamento di gas naturale.  Si prevede l’iniziale esportazione di sei tonnellate e mezzo di gas naturale all’anno e la prima spedizione di LNG dal terminal di Kitimat è prevista entro la prima metà del 2025.

Il progetto

Ogni modulo misura circa ventun metri di larghezza, ventisei di altezza e settantatredi lunghezza, per un peso complessivo di oltre seimila tonnellate. I quattro moduli sono stati commissionati da Baker Hughes, per il consorzio LNG Canada che vede la partecipazione di alcune delle principali aziende del settore oli&gas a livello mondiale, quali Shell, Petronas, Petrochina, Mitsubishi Corporation e Korea Gas Corporation. La fabbricazione ha richiesto il coinvolgimento di tutti gli stabilimenti di Cimolai in Friuli, ed in particolare quello di San Giorgio di Nogaro, dove le strutture sono state assemblate e caricate su barge per il trasporto via mare verso il cantiere Baker Hughes di Avenza (MS).

LNG 3-2

Lì verrà completato l’allestimento dei moduli stessi con l’installazione di impianti, macchine e cladding, prima della consegna e messa in servizio in Canada. La costruzione delle imponenti strutture è stata completata in meno di venti mesi, malgrado le difficoltà legate alla pandemia da Covid-19. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Realizzato in Friuli un modulo in acciaio tra i più grandi del mondo

UdineToday è in caricamento