Minaccia di morte il sindaco e picchia un impiegato del Comune per rivedere la ex

Protagonista della vicenda un uomo del 1976. I fatti si sono verificati a Porpetto, nella Bassa Friulana

Le continue violazioni del "divieto di avvicinamento" alla sua ex hanno fatto in modo che il gip del tribunale di Udine convertisse la misura adottata in precedenza in una custodia cautelare nel carcere di Udine. Il destinatario è il classe 1976 A.N., originario di Palermo e residente nel territorio del Comune di Porpetto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Minacce e pestaggi

Nel paese della Bassa abita ancora la sua vecchia compagna, vessata e tormentata in più riprese dall’individuo. In alcuni di questi “raid” il 42enne siciliano ha pure minacciato di morte il sindaco del paese e picchiato un impiegato del Comune. In questi giorni i carabinieri della stazione di Cervignano, comandati dal capitano Stefano Bortone, hanno dato esecuzione all’ordinanza accompagnando A.N. in via Spalato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio mascherina: non sarà più un obbligo né all'aperto e né al chiuso

  • È finalmente cassa integrazione, l'Inps dice ok ai pagamenti

  • Addio mascherina, è ufficiale: via libera anche a cinema e sagre

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

Torna su
UdineToday è in caricamento