rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Minacce a Bassetti, l'Ordine: "Attacchi vergognosi". Il Pd: "Fedriga freni deriva no vax"

Solidarietà da parte dei medici all'infettivologo. E mentre il Pd rinnova l'invito a sottoscrivere la petizione #iononrinvio, Mariagrazia Santoro lancia un invito al governatore della Regione: "Per una volta la smetta di emulare Salvini"

Una serie di frasi ingiuriose contro l'infettivologo Matteo Bassetti, primario dell'Asuiud, sono comparse questa mattina scritte a mano sulle vetrate della clinica di infettivologia al Padiglione 9 dell'Azienda ospedaliero universitaria Santa Maria della Misericordia di Udine. La direzione dell'azienda sanitaria ha segnalato il caso alla Polizia di Stato. Sul posto sono intervenute le Volanti che hanno avviato le indagini.

L'Ordine dei medici

"Vergognosi e scandalosi": questo il commento del Presidente dell'Ordine dei Medici di Udine, Maurizio Rocco, in merito alle scritte intimidatorie comparse oggi sulle vetrate del reparto 9 dell'Azienda ospedaliero- universitaria di Udine contro l'infettivologo Matteo Bassetti. "Esprimiamo vicinanza e solidarietà al collega che da sempre si batte per la copertura vaccinale, oggetto ultimamente di revisioni e di fake news che stanno provocando una reazione del tutto anti-scientifica; adesso chi lotta per garantire la salute della popolazione rischia di subire un linciaggio mai avvenuto prima quando i vaccini erano accolti come una benedizione e la gente correva a portare i figli a vaccinare", aggiunge il Presidente Rocco. "Siamo molto preoccupati per il crescendo di un clima che non esito a definire fortemente intimidatorio. La politica deve rendersi conto che certe decisioni che non collimano con la Scienza non fanno altro che provocare reazioni da parte di chi vuole riportare le lancette della storia indietro all'era  in cui i vaccini non esistevano".

 Santoro (Pd): attacco infame, Fedriga freni deriva no vax

«Quando un rispettabile membro della comunità scientifica viene colpito in maniera così barbara - ha commentato la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro, componente della 3ª commissione Salute - ci troviamo di fronte alla sovversione non solo delle istituzioni, ma anche della scienza e del progresso. In questo caso la politica deve assumersi la responsabilità di ristabilire la legalità e frenare questa deriva». «Dal virologo Burioni, minacciato di morte, a Bassetti stiamo assistendo a vergognosi e infami attacchi dai no vax. Questo, la politica non lo può permettere -ha proseguito l'ex assessore- . Noi del Pd abbiamo sostenuto anche ultimamente la necessità di stringere un dialogo forte con la comunità scientifica, convinti che debba essere proprio chi è chiamato a tutelare la salute pubblica, a guidare il dibattito su temi delicati come quello dei vaccini. Ribadiamo la forte necessità di audire medici come Bassetti in commissione Salute. Ma oltre questo - ha aggiunto Santoro-, fondamentale è una presa di posizione forte del presidente Fedriga: non crollerà il mondo se per una volta la smettesse di emulare Salvini e prendesse una decisione autonoma, come hanno fatto altre Regioni, visto che in gioco c'è la salute dei nostri bambini e il futuro della nostra comunità. Condanni anche Fedriga questi indecenti comportamenti dei no vax: è proprio il silenzio e l'ambiguità delle istituzioni e di chi ha responsabilità di governo ad avvelenare il clima politico e sociale, sfociando poi in episodi del genere»

La petizione 

Nel frattempo, a tutti i suoi iscritti, il Partito Democratico ha rinnovato l'appello a sottoscrivere la petizione lanciata il 6 agosto, aderendo all’appello delle mamme dei bimbi trapiantati e immunosoppressi. La raccolta firme è intitolata "Vaccini: il diritto alla salute dei bambini non si rinvia" e in queste ore sta rimbalzando sui social con l'hashtag #iononrinvio

bassetti1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce a Bassetti, l'Ordine: "Attacchi vergognosi". Il Pd: "Fedriga freni deriva no vax"

UdineToday è in caricamento