menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Militanti dell'Isis reclutati in Carnia, chieste condanne per due persone

Nel mirino della procura Ajhan Veapi e Rok Zavbi. Rinviata ad altra udienza la posizione di un terzo imputato, Muniofar Karamaleski

Il pubblico ministero di Venezia Francesca Crupi ha chiesto 4 anni e 8 mesi di reclusione per Ajhan Veapi, 39 anni, e 3 anni e due mesi per Rok Zavbi, di 30 anni, ritenuti responsabili di aver favorito l'Isis reclutando adepti nell'asse tra Azzano Decimo, Tolmezzo e Chies d'Alpago (Belluno). Davanti al gip Massimo Vicinanza è stata rinviata ad altra udienza la posizione di un terzo imputato, il macedone Muniofar Karamaleski, che al momento risulta latitante. Gli investigatori sospettano che si trovi a Raqqa - la capitale dello Stato Islamico - con moglie e figli. Le attività del gruppo sono state ricostruite in un’indagine antiterrorismo dopo che una quarta persona, Ismar Mesinovic, fuggita da Ponte nelle Alpi (Belluno), era andata a combattere e a morire in Siria portando con sé il figlio piccolissimo. Tra gli altri presunti reclutati, anche la poco più che ventenne studentessa marocchina, residente a Padova, Meriem Rehaly, che risulta essere tuttora arruolata nelle truppe dell’Isis in Siria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento