lavori pubblici / Rigolato

Viabilità in montagna: 2 milioni per la messa in sicurezza delle strade di Rigolato e Comeglians

Effettuata una serie di sopralluoghi nei territori dei due comuni carnici

Ancora previsioni di interventi per la messa in sicurezza delle strade del Friuli Venezia Giulia. "Le condizioni meteo sempre più mutevoli, con eventi critici purtroppo ormai di giorno in giorno più frequenti, rendono necessari numerosi interventi di messa in sicurezza della nostra montagna. In particolare per quanto riguarda la viabilità, per consentire alle popolazioni che la abitano di vivere in sicurezza", ha dichiarato il vicepresidente e assessore con delega alla Protezione civile del Friuli Venezia Giulia Riccardo Riccardi.

Sopralluoghi

Nei giorni scorsi sono stati eseguiti quattro sopralluoghi nei comuni di Rigolato e Comeglians insieme ai sindaci, rispettivamente Fabio D'Andrea e Stefano De Antoni. "Abbiamo messo a disposizione circa 2 milioni di euro per risolvere alcune situazioni di criticità evidenziate dalle amministrazioni comunali dei due paesi - ha spiegato Riccardi -. Con questa dotazione finanziaria andremo a mettere in sicurezza viabilità strategiche, prevenendo situazioni di pericolosità per il territorio montano e per la popolazione".

viabilità montagna-2

I lavori

A Rigolato, grazie all'intervento della Protezione civile Fvg, sarà demolita una vecchia struttura ormai degradata che sorge lungo una viabilità centrale della frazione di Givigliana. L'edificio, per cui c'è pericolo di crollo sulla strada, sarà demolito e, contemporaneamente, verranno realizzati muri di sostegno. In questo modo le abitazioni che sorgono a monte della struttura fatiscente potevano essere raggiunte in piena sicurezza dai loro abitanti. Un altro intervento importante sarà quello eseguito in località Valpicetto, lungo la comunale che conduce a Calgaretto, dove è stato evidenziato uno cedimento significativo che potrebbe compromettere seriamente la viabilità. Si tratta di un intervento di somma urgenza. "Strettamente connesso a questo cantiere è quello, altrettanto impegnativo, che si andrà ad aprire nel territorio del comune di Comeglians, per porre rimedio a un ponte il cui impalcato è fortemente compromesso, alla stessa stregua di un muro danneggiato non più risanabile", ha spiegato Riccardi. Quarto cantiere, sempre del comune di Comeglians, quello legato alla definitiva risoluzione di un serio problema che riguarda la spalla destra del ponte sul rio Cordea, in località Sterpolet, lungo la comunale che collega la frazione di Tualis con il vicino comune di Ravascletto. Il basamento mostra un'evidente lesione e, per questo, si procederà con la demolizione della struttura e con la realizzazione di un nuovo manufatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viabilità in montagna: 2 milioni per la messa in sicurezza delle strade di Rigolato e Comeglians
UdineToday è in caricamento