rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
alimentazione a scuola

Una seconda bufera sulle mense scolastiche di Udine dopo il caso EP

Inadempimento e frode nelle pubbliche forniture sono i reati ipotizzati dai Nas di Udine nei confronti di una società che gestisce il servizio mensa scolastica di primarie e scuole dell'infanzia

Finisce sotto il mirino dei Nas una società di ristorazione collettiva multinazionale alla quale il Comune di Udine e insieme ad altri comuni del Friuli Venezia Giulia avevano affidato il servizio di ristorazione scolastica delle scuole dell'infanzia e delle scuole primarie.

Troppe inadempienze: salta l'appalto con la Sodexo

I fatti

Nelle province di Udine, Padova e Milano sono nove le persone sottoposte a decreto di perquisizione dopo la prima fase di indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Udine. Si tratta di persone che, a vario titolo collaboravano con questa società, raggiunte dal provvedimento in un’operazione condotta dai carabinieri dei Nas di Udine, coadiuvati da militari dei Nas e dei comandi provinciali territorialmente. I reati che vengono ipotizzati sono di inadempimento e frode nelle pubbliche forniture nella forma aggravata avendo come oggetto sostanze alimentari. L'attività investigativa è stata portata avanti attraverso le numerose ispezioni svolte nelle mense delle scuole e l'analisi dei documenti di gara e delle forniture delle derrate alimentari ed attrezzature. Tutte queste attività hanno consentito ad oggi di raccogliere elementi indicativi di una continua e generalizzata violazione delle clausole di appalto relative ad aspetti essenziali dei servizi affidati alla società multinazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una seconda bufera sulle mense scolastiche di Udine dopo il caso EP

UdineToday è in caricamento