Sputa a una ragazza che gli rifiuta l'elemosina: dovrà lasciare l'Italia

Entro 30 giorni il cittadino romeno che aveva aggredito lo scorso 7 gennaio una ragazza che non gli aveva lasciato delle monete dovrà tornare nel suo paese d'origine, pena il rimpatrio coatto

La Polizia ha disposto l'allontanamento dal nostro paese del 31enne mendicante rumeno, senza fissa dimora sul territorio, già destinatario di un foglio di via per tre anni da Udine, che il pomeriggio del 7 gennaio aveva sputato e colpito con un pugno una giovane che gli aveva rifiutato l'elemosina.

Il provvedimento è stato disposto dalla Questura dato che l'uomo, cittadino comunitario è in Italia da più di tre mesi ma senza le risorse sufficienti per vivere. Il provvedimento gli è stato notificato ieri da agenti delle Volanti che lo hanno rintracciato nel pomeriggio in città mentre continuava a chiedere l'elemosina. Avrà 30 giorni di tempo per dimostrare di essere tornato in Romania, presentandosi all' ambasciata italiana a Bucarest. Trascorsi i 30 giorni, qualora fosse ancora in Italia, potrà essere rimpatriato coattivamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e spostamenti verso i congiunti fuori regione: cosa succede dal 16 gennaio

  • Da zona gialla rafforzata a zona arancione: cosa cambia in Fvg dal 9 gennaio

  • Verso la zona arancione: cosa cambia in Friuli Venezia Giulia e da quando

  • Coronavirus in Fvg, 20 vittime e 739 ricoveri: numeri drammatici

  • Casa completamente a fuoco in zona Udine Nord

  • Il Fvg è arancione: ecco tutte le regole in vigore da domenica 17

Torna su
UdineToday è in caricamento