Piano anti-smog, Vuerli scrive al Ministero dei Trasporti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Già alcuni giorni fa quando è entrato nuovamente in vigore il divieto di accesso in città dalle 16.00 alle 20.00 per alcune categorie di automobili, motocicli e ciclomotori i Consiglieri comunali Vuerli e Tanzi avevano evidenziato che senza un piano antismog che coinvolga i Comuni contermini non produrrà alcun effetto positivo, l'unico effetto è quello di danneggiare ancora di più i commercianti del centro città.

Detto questo oggi il Consigliere comunale Maurizio Vuerli ha scritto al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Direzione Generale per la Sicurezza Stradale di Roma ponendo il quesito dei cartelli di divieto che secondo Vuerli non rispettano le tabelle del regolamento, pertanto ha chiesto un intervento urgente in merito a questo presso il Comune di Udine.

Questo secondo il Consigliere il cartello con il divieto di accesso è l'unico segnale che balza subito agli occhi degli automobilisti che spesso anche chi potrebbe entrare in centro città tiro dritto e va a fare acquisti  altrove,  nei centri commerciali fuori Udine questo a grave danno di chi ha negozi in centro e paga le tasse al Comune di Udine

Torna su
UdineToday è in caricamento