menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chitarre, cd e oggetti tecnologici: la refurtiva trovata dai carabinieri a casa di uno spacciatore

Diverso il materiale rinvenuto nel sottoscala dell'uomo arrestato per avere ceduto metadone a una ragazza. I legittimi proprietari sono invitati a contattare i militari

Quattro strumenti musicali, alcuni cd, una serie di caricabatterie e altri oggetti di tecnologia: sono quelli ritrovati dai carabinieri di Udine nel sottoscala del domicilio di un quarantacinquenne udinese, arrestato dai militari per avere ceduto 130 grammi di metadone a una ragazza, nel pomeriggio di martedì, in piazzale Cella.

I carabinieri hanno diffuso le immagini degli oggetti, di "verosimile provenienza furtiva". Tra questi ci sono le chitarre rubate domenica scorsa all’interno della canonica di Godia. Gli stessi carabinieri invitano i legittimi proprietari, qualora avessero riconosciuto il materiale ritrovato, a rivolgersi presso il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Udine, in viale Trieste, 28.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento