«Il Tarvisiano gode di “elevata autonomia” a scapito del resto del Fvg»

Continua il botta e risposta tra il consigliere Marsilio e il consorzio del Tarvisiano. «I gravi squilibri nella distribuzione delle risorse sono un'offesa a tutti gli altri operatori»

Dopo la conferma dei finanziamenti della Regione Fvg si è accesa la polemica tra il consigliere dem Enzo Marsilio e il Consorzio del Tarvisiano. «La reazione del Consorzio di promozione turistica del Tarvisiano alle mie critiche sui gravi squilibri nella distribuzione delle risorse regionali dimostrano chiaramente lo stato delle cose. La critica non era rivolta all' “elevata progettualità” del Consorzio, bensì all’amministrazione regionale e alla sua latitanza rispetto all’evidente sperequazione e a un territorio, quello tarvisiano, che nei fatti gode di “elevata autonomia”». Lo afferma il consigliere regionale del Pd, Enzo Marsilio commentando le graduatorie relative al primo bando “Linea contributiva per progetti mirati, manifestazioni e iniziative promozionali finalizzati alla promozione turistica del territorio”.

«Una Regione che ha un progetto per il turismo come elemento strategico per lo sviluppo territoriale, e in primis di quello montano, deve porsi degli obiettivi, definire le risorse disponibili e utilizzarle in modo equilibrato nei territori interessati per raggiungerli. Non è possibile distribuire risorse così importanti semplicemente basandosi su una valutazione fatte a priori, ma è necessario operare anche una valutazione, certificata, degli impatti che si sono avuti sul territorio, in primis sul fronte turistico».

I progetti

Sul tarvisiano, continua Marsilio, «negli ultimi anni siamo passati da contributi legati alla variegata progettualità del Consorzio, di 465mila euro nel 2017 a 851mila nel 2019, solo considerando i contributi diretti regionali. Naturalmente sono escluse le cospicue contribuzioni indirette, da parte di PromoturismoFvg, come quelle per Ein Prosit 2019. A fronte dell’“elevata progettualità” del Consorzio, che ha permesso di duplicare i contributi regionali, ci si aspetterebbe inoltre una crescita straordinaria degli arrivi e delle presenze, cosa che ovviamente non è avvenuta perché i numeri del tarvisiano sono pressoché identici».

I dati

Come dimostrano i dati, conclude Marsilio, «la progettualità turistica non si compone solo di elementi di professionalità, ma anche di altre “competenze” che spesso permettono cospicui finanziamenti. Su questo la Regione è assolutamente assente e rimane nel silenzio di fronte a una situazione che è offensiva rispetto a tutti gli altri operatori turistici della Regione. Sono fermamente convinto delle mie dichiarazioni: esiste una specialità all’interno della nostra specialità, con pesi diversi, e risponde al nome di Consorzio del Tarvisiano».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Finanziamenti Tarvisio 2017-20Totali-1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ristorante non vuole chiudere e garantisce posti letto a prezzi stracciati

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Coronavirus, 334 contagi e tre morti: c'è anche una donna di 41 anni

  • Fedriga e l'allarme Dpcm: "Spariranno migliaia di attività economiche"

  • Caffè, brioche, aperitivo e pizza tutto sullo stesso tavolo: la singolare protesta di un ristoratore udinese

  • Tre nuovi decessi da Covid19 in FVG: si tratta di due 78enni e un 59enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento