menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Marco Ventura

Marco Ventura

Marco Ventura chiede la carità per protesta in San Giacomo

Il noto barman udinese, protagonista della vita notturna cittadina e lignanese da quasi 40 anni, ha chiesto l'elemosina sistemandosi all'angolo con via Mercerie. «Il centro della città è vuoto, mentre i centri commerciali sono pieni»

«Sono italiano!». Un urlo secco, dal tono disperato, squarciava ieri la zona di piazza San Giacomo. A lanciarlo Marco Ventura, storico barman dei locali udinesi, seduto a chiedere la carità all’incrocio tra via Mercerie e il salotto buono di Udine. Un gesto di protesta che ha richiamato l’attenzione di molti passanti, vista la popolarità del personaggio, arrivato in Friuli dalla Brianza quasi 40 anni fa. Al Messaggero Veneto Ventura ha raccontato di essere  «stanco di essere preso in giro. Bisogna essere ciechi per non vedere la situazione di Udine: è la penultima domenica prima del Natale e in piazza non c’è nessuno. Il centro della città è vuoto, mentre i centri commerciali sono pieni». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento