menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fece assumere un'amica: assolto il sindaco di Codroipo Marchetti

Soddisfazione da parte del primo cittadino del comune del Medio Friuli: «L'ho detto dal primo momento. Ero innocente e sapevo di esserlo»

«Non ho fatto nulla. L'ho detto dal primo momento. Ero innocente e sapevo di esserlo». Sono queste le parole pronunciate dal sindaco di Codroipo, Fabio Marchetti, subito dopo l'assoluzione pronunciata dal Tribunale di Udine nei confronti suoi e dei vertici del consorzio Aussa Corno. L’accusa era di abuso d’ufficio. Marchetti, per il procuratore Raffaele Tito, fece in modo che avvenisse l'assunzione di un’amica senza un concorso, senza che vi fosse una reale necessità per l'ente e senza che la dipendente avesse competenze specifiche.

 Al termine della lettura del dispositivo ha subito informato dell'esito del giudizio il segretario comunale e i capigruppo di maggioranza in consiglio del centro del Medio Friuli. 

Soddisfazione è stata espressa anche da Marzio Serena, direttore della Ziac. «Ho avuto fiducia nel nostro operato. Abbiamo agito nella correttezza. Abbiamo dovuto subire un giudizio ma l'onore di verità c’è stato e ripaga di tutta una serie di difficoltà vissute».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, contagi e decessi sono in aumento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento