menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mezzo milione dalla Regione per la manutenzione del Malina

Sarà il Consorzio Bonifica Pianura Friulana ad eseguire i lavori straordinari sul torrente

E’ in fase conclusiva l’impegnativo iter tecnico-amministrativo propedeutico all’avvio dei lavori di manutenzione straordinaria del torrente Malina in comuni vari. Il relativo finanziamento, per un importo complessivo di 500mila euro, è statostanziato dalla Regione al Consorzio di Bonifica Pianura Friulana a dicembre 2016 mediante l’istituto della delegazione amministrativa.  

Il Consorzio si è immediatamente attivato per dare corso alla progettazione e a gennaio 2017 ha nominato i tecnici incaricati di seguire l’iter tecnico del finanziamento, avvalendosi anche di professionalità specialistiche. Eseguiti i sopralluoghi di dettaglio lungo il Malina e individuate le zone con maggiore criticità, a luglio 2017 è stato redatto il progetto di preliminare (di fattibilità tecnica ed economica). Acquisito dalla Regione il parere di non assoggettabilità alla procedura di Valutazione impatto ambientale, rilasciato in nel settembre 2017 dal Servizio valutazioni ambientali della Direzione centrale ambiente ed energia, si è dato immediatamente corso alla redazione del progetto definitivo, adottato dal Consorzio a ottobre dello scorso anno. I lavori troveranno avvio entro i primi mesi del 2019.

Il lungo procedimento autorizzativo previsto dalle normative vigenti - iter che ha contemplato il rilascio del parere di conformità urbanistica da parte dei Comuni interessati, il nulla osta idraulico, l’autorizzazione paesaggistica, l’autorizzazione alla trasformazione di bosco, l’autorizzazione in ambito archeologico – si è quindi recentemente concluso. A breve il progetto definitivo verrà approvato dagli uffici regionali competenti, e il Consorzio potrà procedere celermente all’avvio delle procedure di gara per l’appalto dei lavori.

Le lavorazioni previste dal progetto consistono in interventi di pulizia e taglio della vegetazione cresciuta all’interno del corso d’acqua, di ricalibratura delle sezioni mediante la movimentazione in alveo del materiale (cercando sempre di ottenere un equilibrio tra i volumi di scavo e quelli di riporto), nel ripristino dell’integrità di difese spondali e arginali e nello scolo delle acque del fosso Taviele nel torrente Ellero, poco a monte della sua confluenza nel Malina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento