Cronaca Via Marsala / Via Cernaia

Comparsi in città manifesti che celebrano il centenario fascista

Firmati dal Blocco Studentesco, riportano una frase di Benito Mussolini

I manifesti all'ingresso del sottopasso che collega la stazione ferroviaria con via della Cernaia

Sono arrivate diverse segnalazioni per denunciare la comparsa in città di alcuni manifesti di stampo fascista nei giorni scorsi a Udine, per celebrare i cento anni del fascismo, così come successo in altre parti d'Italia. Non c'è nessun equivoco né margine di errore, la firma è quella del "Blocco Studentesco", strettamente legato a CasaPound, e la citazione presente sulla locandina è di Benito Mussolini. Di piena apologia del fascismo trattasi, reato punibile per legge. Alcuni sono stati notati in via della Cernaia, all'ingresso del sottopasso ferroviario, e in un altro sottopasso carraio cittadino. Alcuni cittadini hanno già denunciato il fatto alla polizia.

Il manifesto

Classica grafica in stile ventennio, di stampo futurista, immagini colorate e squadrate e poche scritte, oltre ai numeri 1919 e 2019 a celebrazione del centenario. Anzi, oltre alla firma (bloccostudentesco.org), solo una frase attribuita a Benito Mussolini «La più audace, la più originale, la più mediterranea ed europea delle idee».

Il Blocco Studentesco

Così si legge sul sito di chi ha messo la firma sui manifesti. "Il Blocco Studentesco è un movimento studentesco che nasce nell’estate 2006 a Casapound, l’occupazione non conforme del fascismo del terzo millennio. L’obiettivo è quello di portare lo stesso spirito d’avanguardia, lo stesso stile che ha contraddistinto l’esperienza delle occupazioni non conformi, nelle scuole. Il Blocco Studentesco è un movimento rivoluzionario, di rottura con quella che è la scuola di oggi, la scuola-azienda dove le idee sono proibite, dove gli studenti non contano nulla, dove a farla da padroni sono i professori nostalgici del ’68 e i presidi-manager".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comparsi in città manifesti che celebrano il centenario fascista

UdineToday è in caricamento