rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Via della Prefettura

La Fai Cisl manifesta davanti alla Prefettura

Presidio a sostegno del lavoro agroalimentare, forestale e ambientale

Un gruppo di settanta persone si è dato appuntamento questa mattina di fronte alla sede della Prefettura per manifestare a favore del lavoro agroalimentare, forestale e ambientale. La manifestazione è stata indetta dalla Fai Cisl e ha coinvolto delegati, militanti e i lavoratori dell'agricoltura, della trasformazione alimentare, della pesca, della forestazione e della bonifica. Obiettivo? Sensibilizzare ed animare una sottoscrizione su un'agenda che attraversa i temi settoriali della previdenza, dei giovani, del rilancio dei salari, del fisco, del mercato del lavoro, della lotta allo sfruttamento e al caporalato. 

Presidio della Fai Cisl davanti alla sede della Prefettura

Le richieste

I manifestanti e i sindacalisti hanno manifestato per il riconoscimento dello status di lavoro usurante per i braccianti agricoli, gli addetti imbarcati della pesca, i lavoratori alimentari impegnati in reparti disagiati, gli operai forestali e della bonifica - condizione che permetterebbe il pensionamento con 35 anni di contributi. Hanno inoltre chiesto di istituire nuovi ammortizzatori sociali universali con l’estensione della Naspi e di rafforzare gli incentivi a sostegno dell'occupazione giovanile. Invocato anche l'innalzamento, nelle prestazioni agricole occasionali e delle retribuzioni, l'alleggerimento del carico fiscale sui redditi medio-bassi e lo sblocco del CCNL per gli operai idraulico-forestali, fermo oramai da cinque anni. Quanto al contrasto allo sfruttamento, la FAI esige la piena attuazione della legge 199/2016 sul caporalato, con un cambio di marcia sul fronte della prevenzione mediante un maggiore coinvolgimento delle parti sociali agricole sui territori. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fai Cisl manifesta davanti alla Prefettura

UdineToday è in caricamento