rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Via Mercatovecchio

No alle auto in centro, pronta una nuova manifestazione

L'evento è previsto in occasione del consiglio comunale di lunedì prossimo. Pirone: «Si fermi immediatamente il fallimento di questa sperimentazione»

Un centro storico "peggiorato" e "rovinato", con un sindaco che di "un'imbarazzante improvvisazione" sul tema raffico in via Mercatovecchio. È quanto sostengono quelli di Progetto Innovare, per voce del coordinatore Massimo Ceccon e del capogruppo in consiglio comunale Federico Pirone. Lunedì se ne discuterà in consiglio comunale e, a sostegno della tesi dei due rappresentanti politici, pare che gli organizzatori della manifestazione della scorsa estate contro l'apertura al traffico abbiano in serbo un'altra protesta per quell'occasione.

Michelini: «Entro il 2019 decisione definitiva»

Ceccon

«Progetto Innovare lo ha sempre sostenuto – dice Ceccon – : spegnere le telecamere ai varchi, rafforzare l’idea di un uso della macchina ovunque, sventolare improbabili sanatorie avrebbe rovinato, non certo risollevato il centro storico. In questi mesi abbiamo assistito ad un peggioramento totale della qualità della vita del centro: dalla pericolosità aumentata, al ritorno delle auto parcheggiate nel salotto della città, erano tutti risultati ampiamente previsti. Ora il Sindaco accampa la scusa della Polizia Locale all’Uti, quando si sa benissimo che la volontà è politica».

Pirone

Dello stesso parere Federico Pirone. «Imbarazzante l’improvvisazione con cui il Sindaco Fontanini ha riaperto alle macchine il centro: questa amministrazione sta legittimando politicamente chi viola le regole. Si fermi immediatamente il fallimento di questa sperimentazione: Udine torni ad essere una città europea, non dei prepotenti o dei più furbi».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alle auto in centro, pronta una nuova manifestazione

UdineToday è in caricamento