menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mammografo rivoluzionario, ce n'è uno anche a Udine

Insieme ad altre sette città, il capoluogo friulano possiede lo strumento che permette alle donne di effettuare un esame più tollerabile e riduce fino al 30% la dose tradizionale di radiazioni

Il centro di diagnostica radiologica IDR Imago, situato in via Stiria a Udine, è l’unico istituto in Provincia a possedere un mammografo ad avanzata tecnologia che permette alle donne di effettuare un esame più tollerabile.

L’apparecchiatura, oltre a ridurre sensibilmente la compressione del seno grazie ad un sistema automatizzato, riduce fino al 30% la dose tradizionale di radiazioni e associa anche la tomosintesi digitale, tecnica tridimensionale per individuare eventuali noduli nascosti da tessuti sovrapposti. In soli 15 minuti la paziente svolge l’esame e la refertazione viene consegnata immediatamente in formato digitale su CD. E’ possibile prenotare la mammografia in convenzione con il SSN e privatamente entro 48 ore. IDR Imago nel 2013 ha potuto soddisfare oltre 3.000 richieste di esame mammografico.

In soli 5 minuti il macchinario elabora le immagini e la paziente riceve subito, su CD in formato digitale, l’esito radiologico. Altrettanto rapide sono le tempistiche per poter effettuare l’esame, arrivando a sole 48 ore di attesa in regime di solvenza. Proprio grazie alla velocità e specialità di servizio, nel 2013 IDR Imago ha potuto soddisfare oltre 3.000 richieste di esame mammografico, pervenute sia in convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale che privatamente.
“L’investimento per la nuova dotazione è stata una scelta in linea con la filosofia del nostro centro che da sempre vuole garantire ai suoi pazienti esami approfonditi e di qualità in tempi ridotti, una priorità che diventa irrinunciabile se parliamo di prevenzione del tumore alla mammella. – dichiara Bruno Barbiani, presidente IDR IMAGO che continua – Come dichiarato recentemente dal dott. Umberto Veronesi, eseguendo periodicamente controlli preventivi oggi è possibile guarire l’85% delle donne che si ammalano di tumore al seno, 30 mila ogni anno, ed è proprio la mammografia il metodo più efficace per la diagnosi precoce”.

I vantaggi riscontrabili dall’utilizzo di questa speciale metodica mammografica sono stati rilevati da uno studio americano pubblicato sulla rivista specializzata “The Journal of the American Medical Association”: 41% in più di tumori al seno invasivi localizzati, 15% in meno di richiami per indagini diagnostiche aggiuntive a causa di probabili falsi negativi e 29% in più di ‘veri’ carcinomi mammari riscontrati.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento