rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Maltempo: possibili piogge forti in mattinata, dal pomeriggio i miglioramenti

Il bollettino meteo della Protezione civile. Personale al lavoro anche dalle prime ore di oggi per il ripristino della situazione di normalità

Dopo il pomeriggio di intenso maltempo su Udine e sul Friuli, con i primi interventi a sanare le emergenze già a partire da ieri, si fa la conta dei danni e si prosegue con la messa in sicurezza delle situazioni meno pericolose. Il rischio che ci siano ancora delle precipitazioni è però concreto, ed è esternato nel bollettino meteo della Protezione civile diffuso stamane.

La notte

Nella notte, sulla regione, è proseguito in quota l'afflusso di correnti provenienti in prevalenza da sud- sudovest, d’intensità sostenuta (fra i 15 ed i 20 m/s fra i 1500 ed i 3000 m di quota) che a tratti era molto umido ed instabile, mentre nei bassi strati l'atmosfera era meno instabile, con debole ventilazione (al suolo fra 1 e 6 m/s). Questo scenario meteorologico ha provocato rovesci e temporali sparsi su tutte le zone, più frequenti sulla zona montana, accompagnati anche da grandine; tale situazione sta proseguendo ancora.

Evoluzione

Nelle prossime ore è previsto l'arrivo sulla regione della depressione con aria più fredda in quota, preceduto in mattinata dal passaggio di un fronte, non ben definito in termini di corpi nuvolosi, ma evidente per la massa d'aria più fredda. Sono previsti pertanto inizialmente ancora rovesci e temporali sparsi, che probabilmente poi nel corso della mattinata diverranno più diffusi su tutte le zone, con locali piogge da abbondanti ad intense. Tali fenomeni sono previsti fino alle ore centrali della giornata e saranno possibili, localmente, ancora temporali forti. Nel pomeriggio miglioramento con schiarite, ma saranno ancora possibili isolati rovesci o temporali. I venti saranno in genere di intensità debole o moderata, inizialmente sud-occidentali, dal pomeriggio nord-orientali, ma non si escludono possibili rinforzi nel manifestarsi dei temporali.

Effetti al suolo

Dopo il fronte temporalesco che ha interessato ieri la regione, nel corso della notte, non si sono registrati nuovi eventi significativi. Sono proseguiti anche nella notte gli interventi sul territorio per le criticità dovute ai numerosi alberi e ramaglie caduti sulla viabilità, sulle linee elettriche e telefoniche, con conseguenti interruzioni del transito e dei servizi essenziali. In diversi Comuni la situazione sta gradualmente ritornando alla normalità. Le utenze elettriche disalimentate sono diminuite da più di 100.000 a 19.000, principalmente nelle province di Udine e Pordenone. Rimangono ancora interrotte la strada di collegamento tra Paularo e Cason di Lanza in località Zermola e la strada regionale 646 per Uccea in Comune di Lusevera al km 22,400 verso il confine con la Slovenia. Nel corso della giornata di oggi proseguiranno gli interventi per la rimozione di alberi e rami caduti e il ripristino della normalità nei comuni colpiti.

Blackout

La Sala Operativa Regionale prosegue le operazioni di monitoraggio, di smistamento delle richieste di intervento e di coordinamento delle squadre comunali di Protezione civile su tutto il territorio regionale, in stretta collaborazione con E-distribuzione per la risoluzione delle problematiche dei blackout elettrici che - secondo quanto dichiarato dal fornitore di energia - dovrebbero essere tutti risolti entro la mattina di oggi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo: possibili piogge forti in mattinata, dal pomeriggio i miglioramenti

UdineToday è in caricamento