Udine: 1.200 quintali di sale sparsi per la sicurezza delle strade

La Net e la protezione civile hanno lavorato per tutta la notte. Una ventina di operai e altrettanti volontari della Protezione civile hanno iniziato a lavorare dalle 22 di ieri per pulire le strade

Una notte di lavoro intenso per il personale della Net, del Comune e per i volontari della protezione civile. Per contrastare la nevicata della scorsa notte, a partire dalle 22 di ieri 13 gennaio gli uomini e i mezzi hanno lavorato alacremente, spargendo sulle strade della città 1.200 quintali di sale e percorrendo ben 1.500 chilometri in poche ore. “Come previsto dal piano siamo intervenuti prima nei punti critici, come i cavalcavia e le rotonde, e sulla viabilità principale – spiega l’assessore alla Qualità della città Lorenzo Croattini –. Gradatamente stiamo intervenendo anche sulle strade secondarie, ma se le previsioni dell’Osmer saranno rispettate la pioggia annunciata per questo pomeriggio e per domani dovrebbe sciogliere la neve rimasta. Tra l’altro per questa notte non sono previste temperature particolarmente basse quindi non dovrebbe esserci un rischio ghiaccio al suolo”.

La Net ha messo in campo 15 mezzi e 20 operai, per un totale di 260 ore di lavoro. Dalle 4 di questa mattina si sono aggiunti a rotazione anche 20 volontari della protezione civile, che sono intervenuti in particolare sugli ospedali, nel centro storico e in altri punti critici della città. I volontari si sono attivati anche per la messa in sicurezza di via Zuglio e via Nimis, dove l’abbondante nevicata ha provocato la caduta di alcuni rami. “Un grazie particolare a tutti i volontari per la disponibilità e l’impegno – sottolinea Croattini –. Come amministrazione abbiamo attivato anche la squadra di reperibilità comunale che è intervenuta nella zona di piazza XX Settembre per il mercato e nei plessi scolastici. Dal punto di vista della circolazione la sala operativa della polizia municipale non ha riscontrato problemi particolari. Ovviamente eventi meteorologici di questo tipo qualche piccolo disagio lo creano sempre”. Tra le zone più colpite dalla precipitazione nevosa spicca l’area di Udine Sud, dove i mezzi hanno dovuto effettuare diversi passaggi in più per pulire le strade.  “Ringrazio tutti i nostri operatori per il grande lavoro svolto – sottolinea il presidente della Net Massimo Fuccaro –, anche perché non bisogna dimenticare che oltre a garantire l’applicazione del piano neve devono anche gestire la raccolta dei rifiuti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Cocaina, anfetamina, cannabis e capienza massima del locale sforata

  • Figlia e padre malato bloccati in India: lui non si sveglia ma l'ospedale vuole essere pagato

Torna su
UdineToday è in caricamento