Notte di maltempo in FVG tra frane e allagamenti, decine le chiamate di soccorso in tutta la regione

Dopo l'allerta arancione diramata ieri dalla Protezione Civile il maltempo si è abbattuto, come previsto, anche sulla nostra regione. Decine le chiamate di soccorso per allagamenti, smottamenti e black out che si sono verificati in tutta la regione. Possibili ulteriori temporali nella mattinata di oggi

Intervento dei Vigili del Fuoco

Dopo i recenti eventi atmosferici che hanno flagellato il Veneto, anche la nostra regione ha passato una notte all'insegna del maltempo.

Decine gli interventi resisi necessari per i vigili del fuoco per alberi caduti, disagi alla viabilità, frane e allagamenti.

Gli interventi

Numerose le frazioni rimaste al buio durante la serata tra le quali Cividale, Bertiolo, Manzano, Lignano Sabbiadoro e Faedis.

Diversi anche i problemi causati dalla caduta di alberi registrati a Tarvisio, Moruzzo, Tavagnacco, Moggio, Udinese, Majano (con interessamento della rete elettrica), Forgaria, , Chiusaforte, e da smottamenti nelle frazioni più isolate che hanno provocato disagi alla viabilità. Le frane si sono registrate soprattutto nella zona della pedemontana a Lauco, Pontebba, Bordano e Tramonti di sotto.

cc354c79-6c1e-4bb6-be3e-50cbaa5f9a77-2

A causa delle pesanti precipitazione segnalati nella notte anche diversi allagamenti, soprattutto nella zona di Baldasseria.

Situazione fiumi e invasi

Il Tagliamento a Venzone è sceso sotto il livello di guardia, è previsto il passaggio di un picco di piena a Latisana alle ore 12:00 circa ma si dovrebbe mantenere sotto il livello di primo presidio. E’ aperto il Servizio di Piena per i tratti arginati di competenza Regionale e Statale. Gli altri idrometri di riferimento del bacino Cellina-Meduna e del bacino dell’Isonzo e del torrente Cormor sono sotto i livelli di guardia. In Comune di Socchieve è chiuso il guado sul Lumiei.

Da inizio evento hanno operato complessivamente più di 400 volontari con un centinaio di mezzi per monitoraggio sul territorio.

Nel pomeriggio

Nelle prossime 8-10 ore vi sarà un'intensificazione della convezione grazie all'incremento dei flussi atmosferici legati al fronte. Già in mattinata i temporali tenderanno ad essere più frequenti, alcuni anche di forte intensità e con piogge localmente molto intense specie sui monti ma via via più diffuse. Nel pomeriggio passerà il fronte con la probabile formazione e transito di una o due linee temporalesche con possibili raffiche di vento forte. Sono attese piogge cumulate di oltre 100 mm locali sulla zona montana e a ridosso dei rilievi, fino a 50-80 locali circa sulle altre zone. Soffierà vento forte da sud in quota, anche oltre i 100 km/h sulle vette, sostenuto sulla costa, intorno ai 70 km/h.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Covid e bombole d'ossigeno, l’azienda friulana: «Non riceviamo ordini da mesi»

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

Torna su
UdineToday è in caricamento