menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ritorna il maltempo sulla regione, allerta della Protezione Civile in Fvg

Temporali ovunque. Alcuni allagamenti si sono già verificati nella notte, tra Moruzzo e Martignacco. La buona notizia è che da metà giugno arriva finalmente l'estate, con un aumento graduale delle temperature

Dal pomeriggio di domenica sul Friuli Venezia Giulia sono previsti temporali sui monti e in pianura, con piogge anche intense. Lo annuncia la Protezione civile regionale, nell'avviso redatto in base alle previsioni dell'Osmer Arpa. Alla sera sono previsti inoltre temporali sulla costa, e qualche temporale forte accompagnato da colpi di vento. Possibili situazioni di crisi nella rete idrografica minore, di drenaggio urbano e locali fenomeni di instabilita' dei pendii. La Protezione civile raccomanda ''massima vigilanza sul territorio'' per preparare misure di pronto intervento in base all'evoluzione meteorologica.

Alcuni allagamenti, ma di lieve entita', si sono verificati nel corso della notte su alcuni corsi d'acqua in Friuli Venezia Giulia, in particolare nel Pordenonese, a causa di piogge intense. La Protezione civile regionale non segnala tuttavia situazioni di particolare criticita'. In totale, sono intervenuti circa 60 volontari delle squadre locali, oltre che nella Destra Tagliamento anche a Moruzzo e Martignacco.

Dalla prossima settimana, invece, arriverà l'estate in tutta Italia. ''Il residuo di perturbazione che sta interessando in queste ore in particolare le regioni centro settentrionali, subirà una battuta d'arresto a partire da martedi''', è l'analisi di Massimiliano Pasqui ricercatore del Cnr-Ibimet. Secondo il ricercatore ''dalla settimana prossima si va verso una situazione di stabilità e di alta pressione garantita dell'arrivo sullo stivale dell'anticiclone africano che espandendosi garantirà circa una decina di giorni con il sole e temperature estive''. Ma c'è ancora dell'altro: ''la risalita delle temperature - spiega il ricercatore - sarà graduale, senza grossi sbalzi di valori e certamente molto sopportabile''. A metà mese, invece, dovrebbe arrivare un'ondata di gran caldo. Ma sulle Alpi si avranno ancora forti temporali''.

(ANSA).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento