menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Zone isolate, vento forte e rischio valanghe: la difficile situazione in Friuli

La Protezione civile è al lavoro da giorni per raggiungere le zone isolate: in queste ore sono previste forti nevicate sopra i 600 metri di quota

La pioggia continua a scendere sul Friuli Venezia Giulia, anche se il peggio sembra essere passato. Nonostante le forte nevicate previste nelle prossime ore, da oggi le frazioni di Forni Avoltri isolate a causa del maltempo verranno ricollegate attraverso una viabilità alternativa. "Gli uomini della Protezione civile regionale hanno infatti individuato una strada forestale che parte da Givigliana, una frazione di Rigolato, che potrà essere utilizzata dai mezzi di soccorso e dai residenti non appena ultimate le operazioni di pulizia dalla neve già in corso. L'auspicio è di riuscire quindi a raggiungere le zone isolate entro domani (oggi, ndr)", ha confermato il vicegovernatore con delega alla Protezione civile, Riccardo Riccardi.,

Previsioni

Riccardi ha evidenziato che "le diffuse precipitazioni e la neve rendono più complesse le operazioni avviate per superare le criticità causate dagli smottamenti avvenuti nella notte. A queste problematiche si aggiungono le forti nevicate previste da domani (oggi, ndr), quindi anche se la Protezione civile sta lavorando con il massimo impegno le operazioni potrebbero proseguire per l'intera giornata di domani (oggi, ndr)". Riccardi ha quindi rimarcato che "in base ai dati del monitoraggio della situazione meteorologica in Friuli Venezia Giulia, dopo le forti piogge nelle prossime ore sono previste nevicate a partire dai 600 metri di quota nell'area alpina e oltre gli 800-1000 metri in quella prealpina, ma nelle zone montane più interne potrebbero verificarsi nevicate anche a 400 metri. Se in montagna c'è quindi un aumento del rischio di valanghe, lungo la costa soffierà una Bora sostenuta che si attenuerà dal pomeriggio di domani". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, quasi 700 contagi e 26 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento