rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Maltempo in Fvg: Fedriga nominato commissario per l'emergenza

Il governatore della Regione: "Ringrazio il Governo, ora fondamentali le risorse nazionali". A Venzone il Pd incontra le categorie

"A nome di tutto il Friuli Venezia Giulia e, in particolare, delle aree più colpite dai recenti eventi atmosferici, ringrazio il Governo e il capo dipartimento nazionale della Protezione civile, Angelo Borrelli, per avere ratificato la mia nomina a commissario per l'emergenza maltempo sul territorio regionale". Il governatore Massimiliano Fedriga accoglie così l'attesa investitura che, di fatto, consentirà alla Regione di avviare sul territorio tutte le opere necessarie potendo contare sugli stanziamenti nazionali, integrati da quelli a livello locale e dalle donazioni private, ma soprattutto su procedure snelle ed efficaci.

Ecco cosa cambia con la nomina (gratuita) del commissario

"Questa - commenta - è l'ennesima dimostrazione di quanto l'attuale Governo sia concretamente attento al Friuli Venezia Giulia in ogni settore, dalla sicurezza alle emergenze idrogeologiche e strutturali".  "Abbiamo più volte evidenziato - prosegue Fedriga - che la prima stima di danni alle infrastrutture pubbliche supera il mezzo miliardo di euro, mentre stanno procedendo le verifiche perquanto riguarda imprese e privati".  "Ora, con la collaborazione di tutti i soggetti preposti, dagli Enti locali alle Camere di commercio, dalla stessa Protezione civile a Fvg Strade e Anas solo per citarne alcuni, va completata quanto prima - sottolinea il neo commissario - la verifica capillare di danni e conseguenti esigenze di intervento e ripristino, in maniera tale da avviare in tutte le aree colpite
quei lavori che dovranno garantire al Friuli Venezia Giulia un rapido ritorno alla normalità". 

"La Regione - afferma ancora il governatore - ha iniziato a fare la sua parte ad ogni livello, da quello economico a quello operativo, e ai primi 10 milioni di euro subito immessi nel circuito, presto integrati dagli 870mila euro del Consiglio regionale, attraverso la prima legge di Stabilità di questa Giunta arriveranno altre importanti risorse". "Tutto ciò - conclude Fedriga - andrà ovviamente a completare quanto auspichiamo giungerà da Roma, facendo seguito all'anticipo di 6,5 milioni di euro che, a tutti gli effetti, ha riconosciuto il Friuli Venezia Giulia quale seconda regione più colpita dal maltempo dopo il Veneto".

Anche a Paularo l'acqua torna ad essere potabile 

A Venzone il Pd incontra le categorie

Dopo il sopralluogo nei primi giorni seguenti la forte ondata di maltempo che ha colpito il Friuli e la Carnia, il gruppo regionale del Pd ritorna nelle zone interessate. Questa volta per un confronto diretto con gli operatori che operano nel comparto boschivo.  L'appuntamento è fissato per lunedì prossimo, 19 novembre, alle 17.30 a Venzone, presso l'hotel Carnia. Saranno presenti i consiglieri del Gruppo Pd, dal capogruppo Sergio Bolzonello al consigliere eletto nel collegio dell'Alto Friuli, Enzo Marsilio. L'incontro è aperto al pubblico e parteciperanno anche le associazioni di categoria del mondo produttivo e agricolo, le amministrazioni comunali dell'area montana coinvolta, i dottori forestali, le segherie e le imprese di utilizzazione boschiva. 

Per analizzare le problematiche inerenti i danni subiti dal patrimonio boschivo regionale ed elaborare una strategia di intervento efficace, una possibile soluzione è proposta dal capogruppo Bolzonello. "E' fondamentale agire con interventi che abbattano la complessità burocratica. È necessaria una deroga per le autorizzazione di esbosco per consentire l'accesso ai lotti sui quali intervenire, sia per le autorizzazioni per l'installazione delle gru a cavo, indispensabile per effettuare gli interventi di salvataggio del patrimonio boschivo. Per sopperire al problema del costo del legname (di cui è stimato un calo dal 30 al 40%) si potrebbero adottare fondi anticrisi, di rotazione e non, già a partire da questa legge di stabilità. Necessario anche l'apertura di un bando attrezzature. Inoltre - ha continuato Bolzonello - diventa urgente la riapertura delle piste forestali e della viabilità di accesso alle malghe per non compromettere la stagione estiva".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo in Fvg: Fedriga nominato commissario per l'emergenza

UdineToday è in caricamento