Piogge intense sul Friuli: evitati danni per 10 milioni di euro

La cosa è stata possibile grazie al canale scolmatore del torrente Corno nel Tagliamento, all'altezza di Rive d'Arcano. A certificarlo il Consorzio di Bonifica Ledra Tagliamento che gestisce l'opera

In questa primavera 2013 dalla piovosità eccezionale lo scolmatore delle portate di piena del torrente Corno nel fiume Tagliamento, situato a San Mauro di Rive d’Arcano, ha per più volte confermato la sua efficacia ai fini della prevenzione del rischio idraulico evitando allagamenti nei comuni di Rive d’Arcano, Coseano, Mereto di Tomba, Codroipo e Varmo.

L’opera gestita dal Consorzio di bonifica Ledra Tagliamento è entrata in funzione il 10 marzo, il 18 marzo, il 31 marzo e l’11 maggio  con portate di scolmo da 10 metri cubi al secondo a 50 metri cubi al secondo (potenzialità massima dell’opera per 100 metri cubi al secondo). “I danni evitati possono essere stimati in una decina di milioni di euro”, afferma il direttore generale del Consorzio, Massimo Canali. Alle ore 18:00 del 17 maggio la portata scolmata è di circa 20 metri cubi al secondo.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento