Si lavora notte e giorno per portare la corrente ai comuni isolati. In Fvg 2.500 utenze ancora senza luce

Rialimentati altri 3.500 clienti durante la notte. Molte delle operazioni per aiutare i comuni isolati sono in attesa della disponibilità al transito dei mezzi

Continua in Triveneto l’impegno della task force di oltre 1.500 risorse dispiegate da E-Distribuzione, la Società del Gruppo Enel che gestisce le reti di media e bassa tensione. Le attività di riparazione proseguono senza sosta sin da lunedì per fronteggiare le conseguenze della forte ondata di maltempo che si è abbattuta sulla penisola e in particolare sul Triveneto, dove si sono verificati guasti diffusi sia sulla rete di trasmissione nazionale che sulle linee di media e bassa tensione.

Le zone tuttora interessate da guasti sono principalmente quelle nelle Province di Belluno e Udine

Alle ore 11:30 del 02/11/2018, la situazione è la seguente:

  • Provincia di Belluno: circa 12.500 clienti disalimentati;
  • Provincia di Udine: circa 2.500 clienti disalimentati.

Enel in contatto con le istituzioni e Arera per la sospensione delle bollette 

Rispetto alla giornata di lunedì, sono state già rialimentate complessivamente 245.000 utenze in Veneto e Friuli Venezia Giulia. E-Distribuzione è in costante contatto con le Prefetture, con le Istituzioni locali e con le strutture di Protezione Civile con cui si stanno organizzando interventi nelle zone di difficile accessibilità, anche in base all’evolversi delle condizioni meteo che compromettono la possibilità di intervenire in sicurezza.

Durante tutta la notte, grazie al lavoro incessante delle proprie squadre, E-Distribuzione ha proseguito con l’installazione di altri gruppi elettrogeni che hanno consentito di rialimentare la quasi totalità delle utenze ad eccezione di quelle situate nei Comuni che, come emerso durante le riunioni di coordinamento presso le Prefetture, sono tuttora non raggiungibili o nei quali persistono gravi problemi di viabilità, quali rischio frane o limitazione al transito di mezzi pesanti, questi ultimi necessari per il trasporto di gruppi elettrogeni da parte di E-Distribuzione.

Non appena perverrà la disponibilità di pieno transito da parte delle Autorità competenti, E-Distribuzione effettuerà il trasporto e l’installazione di ulteriori gruppi elettrogeni anche in questi ultimi Comuni ancora privi di servizio elettrico. Non appena miglioreranno le condizioni di visibilità, ulteriori gruppi elettrogeni, già presenti in Triveneto e pronti per l’installazione, verranno consegnati nelle aree più impervie attraverso l’utilizzo di elicotteri abilitati ai trasporti speciali. È stato richiesto il supporto del Sistema di Protezione Civile per sopperire alle difficoltà di comunicazione telefonica tuttora persistenti.

E-Distribuzione prevede entro la giornata di normalizzare il servizio nella provincia di Udine, e di rialimentare almeno 8.000 clienti nella provincia di Belluno. I lavori proseguiranno ininterrottamente tutta la notte fino alla piena normalizzazione del servizio, operando nel rispetto delle procedure di sicurezza.

E-Distribuzione ricorda infine che, per la segnalazione dei guasti, è possibile contattare il numero verde 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) della propria utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile ricevere informazioni anche sui canali social Facebook e Twitter di E-Distribuzione nonché sul sito Web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è stata messa a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere in mare a Portopiccolo, è quello dell'udinese scomparsa da casa

  • Mamma e figlia mollano tutto, si diplomano insieme e aprono un locale

  • Denudati e perquisiti al gelo: l'incubo durante il tour europeo di due musicisti friulani

  • In onda stasera su Rai1 il film di Oleotto girato a Udine

  • 50 ettolitri di vino "abusivo" in una cantina, maxi multa per il proprietario

  • Schianto fatale lungo la regionale 356, perde la vita un motociclista

Torna su
UdineToday è in caricamento