menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'interno del Teatro Ristori di Cividale

L'interno del Teatro Ristori di Cividale

A star male non solo studenti, ma anche ballerine e una musicista

L'ipotesi più accreditata sulle cause del malessere che portato diversi studenti al pronto soccorso di Cividale, scagiona la mensa del convitto Paolo Diacono e si concentra su un'epidemia diffusasi durante uno spettacolo al Teatro Ristori

Dopo le indagini dei carabinieri del Nas di Udine, che nel pomeriggio di sabato hanno sequestrato alcuni alimenti dalla mensa del Convitto nazionale Paolo Diacono sospettati di essere la causa del malessere che ha fatto sentire male decine di studenti, si attendono ora i responsi delle analisi.

I chiarimenti della dirigente

Dagli elementi raccolti è probabile però che non sia il cibo servito nella mensa dell'istituto cividalese al centro del caso, ma un virus potente che ha colpito anche studenti di altre scuole. Per accertare quanto successo, quindi, si stanno contattando più famiglie possibile al fine di avere un quadro completo della situazione, un lavoro che può risultare molto lungo. L’Istituto, però, ha rilasciato ai rappresentanti dell’Azienda Sanitaria tutti i dati utili all’indagine epidemiologica di competenza. "Probabilmente - fanno sapere dal convitto - alcune famiglie verranno raggiunte telefonicamenteda addetti sanitari al fine di verificare a campione lo stato di salute dei figli". Nel frattempo la dirigente del convitto Paolo Diacono ha fatto sapere che i ragazzi dell'istituto che hanno accusato vomito e febbre sono iscritti alla secondaria di primo grado e gli accessi registrati al pronto soccorso, secondo i dati in suo possesso, dovrebbero essere soltanto sei, anche se il presidente del comitato dei genitori ha affermato che i malesseri segnalati sono di più.

Le ipotesi

Sempre più accreditata dunque l'ipotesi che ci sia una violenta epidemia virale alla base dei malesseri, diffusasi nel Teatro Ristori di Cividale dove lo scorso giovedì si è svolto uno spettacolo al quale hanno assistito diverse scolaresche e dove non è stato servito nessun pasto. A star male, con sintomi simili a quelli degli scolari del "Diacono", sono stati gli studenti di alcuni istituti di Osoppo e Venzone, il presidente dell'associazione che ha organizzato il concerto, alcune danzatrici e una musicista. 

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento