Ladri in azione con la figlia di due anni, arrestati mamma e papà

La donna era stata sorpresa all'interno di una abitazione con la bimba in braccio, passeggino e padre invece, erano rimasti fuori

Rubavano in casa della gente portandosi in braccio una bimba di due anni. Prima chiedevano un aiuto economico e, davanti alla mancanza di un contributo, si intrufolavano nell'abitazione e rubavano quanto riuscivano a sottrarre in pochi minuti. Con queste accuse il personale dell’Ufficio Prevenzione generale e soccorso èubblico della Questura di Udine ha arrestato, nel pomeriggio di ieri, 22 settembre, due cittadini italiani poco più che ventenni colti, con figlia al seguito, in flagranza del reato di furto in abitazione. Il fatto si è verificato in via Pozzuolo.

I fatti

L'allarme scatta alle 15.35 quando, alla Sala Operativa della Questura, arriva una segnalazione di un residente che aveva sorpreso in casa una giovane donna intenta a rubare. Scatta l'intervento delle Volanti, giunte sul posto pochi minuti più tardi, che si confrontano con l'uomo che aveva chiesto aiuto. Il proprietrio di casa racconta quanto accaduto: una giovane, con passeggino e figlia di quasi due anni al seguito, poco prima aveva suonato alla porta per chiedere un aiuto economico. Al diniego la ragazza, credendo di non esser vista, era entrata in giardino e successivamente in casa da una porta sul retro, dove aveva lasciato il passeggino, con la piccola in braccio, e aveva iniziato a girare per l'eidificio e a rovistare tra cassetti e mobili. Si è impossessata di uno smartphone e di una collana, custodita in un astuccio di pregio. L’uomo, accortosi dell’intrusione, era riuscito ad immobilizzare la donna e a farsi restituire lo smartphone, con il quale ha allertato le forze dell’ordine; mentre era al telefono aveva udito  la giovane chiamare un nome maschile, di un soggetto che si stava allontanando.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il complice

Gli agenti della Volante, sulla base della segnalazione del richiedente e il racconto di un testimone, pochi minuti dopo sono riusciti ad individuare la donna e la sua abitazione. Durante la perquisizione locale i poliziotti hanno rinvenuto la collana, nel suo astuccio, nascosta in bagno sotto alcuni pannolini sporchi. Gli agenti hanno quindi condotto i due giovani in Questura e li hanno tratti in arresto per furto in abitazione in concorso, conducendoli poi ai domiciliari in attesa dell’odierna convalida della misura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento