Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Luna park in città: c'è chi dice "no", c'è chi dice "sì, ma con limitazioni"

Dopo l'annullamento di diverse feste e l'uscita del nuovo decreto, Udine e Tolmezzo hanno preso due decisioni diverse rispetto allo svolgimento dell'evento

C'è chi dice "no", c'è chi dice "sì, però": il luna park divide le amministrazioni comunali.

Udine

L'amministrazione guidata dal sindaco Pietro Fontanini ha deciso che il luna park si farà nell'area dello stadio, soltanto con metà giostre, per garantire il distanziamento previsto dai decreti. La festa è in programma dalla fine di ottobre a metà novembre: il primo cittadino ha firmato un'ordinanza per lo spostamento e il dimezzamento delle attrazioni.

Tolmezzo

La giunta comunale di Tolmezzo dice no al tradizionale luna park, lo ha disposto con delibera approvata nella seduta di ieri, lunedì 12 ottobre. “Dopo aver annullato il mercato dei Santi perché era oggettivamente impossibile collocare a distanza le 230 bancarelle - spiega il sindaco Francesco Brollo - avevamo tenuto in sospeso il luna park alcune settimane per  prenderci del tempo e vedere se la situazione legata alla pandemia permettesse di “salvare” almeno il tradizionale luna park, una decisione che in taluni ha generato critiche ma che aveva l’unico scopo di riservarci di valutare se ci fossero le condizioni per mantenere l’aspetto ludico che tanto piace ai bambini e ragazzi. Coerentemente col motivo per il quale avevamo deciso di aggiornare la decisione dopo alcune settimane e visto che il quadro della pandemia non ha registrato un miglioramento ma anzi peggiora, per un principio di precauzione abbiamo a malincuore deciso di non far tenere il luna park”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luna park in città: c'è chi dice "no", c'è chi dice "sì, ma con limitazioni"

UdineToday è in caricamento