Luciano Di Sopra nel ricordo del Fogolâr Civic

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

FOGOLÂR CIVIC E ACADEMIE DAL FRIÛL RICORDANO LUCIANO DI SOPRA

Travain: "Calibro internazionale che tentò di rivitalizzare Udine"

"Udinese nativo di Ovaro, architetto e urbanista di fama mondiale nonché promotore di cultura civica nella piccola 'Capitale' friulana...": così lo avevano definito lo scorso anno, il 13 settembre 2015, in occasione del 792° Compleanno della Città di Udine il Movimento Civico Culturale Alpino-Adriatico "Fogolâr Civic" e il Circolo Universitario Friulano "Academie dal Friûl" consegnandogli, presso il Pozzo della Lanterna, in Piazza San Giacomo, la benemerenza civica dedicata annualmente agli Udinesi di origine "foresta". Con composto dolore, dunque, e con civica gratitudine insieme a tanta cittadinanza della "Capitale del Friuli Storico" le due organizzazioni in parola ora rendono l'estremo omaggio allo scomparso arch. Luciano Di Sopra, "illustre figlio del genio carnico, con una significativa carriera nazionale ed internazionale nonché un impegno di promozione della cultura civica locale attraverso segnatamente il memorabile Palio udinese di San Giorgio", che - nel ricordo dell'allora giovane presidente dei due sodalizi, prof. Alberto Travain - nel 1994 si proponeva di rivitalizzare Udine attraverso una particolare riproposizione delle sue più remote e gloriose tradizioni ludico-sportive.

Torna su
UdineToday è in caricamento