rotate-mobile
Cronaca Fagagna

Lite tra vicini, vendetta a colpi di onde elettromagnetiche

Deferito un uomo che aveva installato nella propria abitazione due apparecchi in grado di infastidire le frequenze nelle case attigue alla sua. Impediva o disturbava l'utilizzo di telefoni, tv e radiocomandi

Dopo una querela raccolta dai carabinieri della Stazione di Feletto Umberto, gli uomini dell'arma hanno individuato e denunciato un 56enne di Fagagna per l'installazione di due apparecchiature atte ad intercettare od impedire comunicazioni informatiche, telematiche e conversazioni telefoniche.

L'esasperazione del vicino di casa 

Tutto, come detto, è partito dalla denuncia di un residente, stanco di non poter più guardare in santa pace la tv sul suo divano e disturbato in tutte quelle normali azioni quotidiane che prevedono l'utilizzo della tecnologia: dall'apertura del cancello automatico, alle telefonate con il suo smartphone, dall'ascolto di una stazione radiofonica, all'utilizzo del telecomando della propria auto. 

La perquisizione

L'indagine, condotta dai carabinieri di Feletto, aiutati dai colleghi di Fagagna, ha così portato, dopo una serie di accertamenti, all'individuazione dell'origine di quei disturbi, ovvero la "vendetta" escogitata da un operaio residente in una casa vicina a quella del querelante. L'uomo, con diverse conoscenze in materia telematica, si era procurato una speciale antenna e uno jammer (un piccolo strumento tascabile ad alta potenza in grado di bloccare diversi segnali a radio-micro-frequenza con un raggio di schermatura di oltre 20 metri - quello che in genere viene utilizzato all'interno dei cinema o dei teatri) e li utilizzava per interferire a distanza contro il suo vicinato con cui, evidentemente, si erano verificati alcuni non precisati dissidi.  

La denuncia

A conclusione dell'attività d’indagine intrapresa, il 12 luglio scorso, è stata così perquisita l'abitazione dell'uomo, un signore classe '61, e rinvenuto il materiale elettronico che i militari sospettavano di trovare. L'uomo è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Udine mentre gli strumenti sono stati posti sotto sequestro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra vicini, vendetta a colpi di onde elettromagnetiche

UdineToday è in caricamento