Cronaca

Chiama i carabinieri perché le hanno rubato le chiavi dell'auto, in realtà sono nel cruscotto

La donna ha accusato il fidanzato del furto. Una volta sul posto i militari le proibiscono di guidare e lei passa la notte in auto

Chiama i carabinieri perché sostiene che il fidanzato le abbia rubato le chiavi dell'auto, ma in realtà sono all'interno del veicolo. Poi, non potendo spostare il mezzo visto che è in stato di alterazione, decide di passare la notte dormendo sui sedili. Il tutto è avvenuto a Martignacco, nella serata del primo maggio.

La chiamata

La donna contatta i militari lamentando il furto delle chiavi della sua vettura dopo una lite con il compagno. La pattuglia arriva sul posto e in pochi minuti i suoi componenti scoprono che le chiavi si trovano all'interno di un astuccio porta oggetti custodito nell'abitacolo. Gli uomini dell'Arma, oltre a ritrovare le chiavi, realizzano però anche che la donna è in una condizione che sconsiglia categoricamente di mettersi alla guida.

Notte in auto

Così, una volta avvisata dell'impossibilità di muoversi, contatta la figlia perché passi a recuperarla. La ragazza però non può presentarsi e, non avendo denaro a sufficienza per permettersi un taxi, la donna decide di passare la notte riposando in auto per ripartire il giorno dopo.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiama i carabinieri perché le hanno rubato le chiavi dell'auto, in realtà sono nel cruscotto

UdineToday è in caricamento