menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tagli ai servizi postali: in Friuli Venezia Giulia a rischio 133 comuni

In base al nuovo piano di contenimento dei costi elaborato da Poste Italiane e recepito da Agcom i comuni con meno di 30mila abitanti e una densità di persone sotto le 200 per kmq si vedrebbero ridurre i servizi di consegna una volta ogni due giorni

Fra poco il postino suonerà ogni due giorni. Salvo eventuali stop imposti da Bruxelles sarà questo l’effetto del nuovo piano messo a punto da Poste Italiane e recepito dall’Agcom per ridurre i costi in vista della privatizzazione. I criteri scelti dalle Poste per la riduzione dei servizi sono sulla carta piuttosto semplici, e riguardano i comuni con meno di 30mila abitanti e una densità inferiore alle 200 persone per kmq. 

Secondo questo piano a vedere dimezzato il servizio postale in Friuli Venezia Giulia i comuni coinvolti saranno 133 su 216, per una percentuale di popolazione che sfiora il 26%. Sono infatti da noi i i comuni col maggiore squilibrio fra popolazione e superficie, come Barcis e Tramonti di Sopra, nella pedemontana pordenonese, con rispettivamente 2.44 e 2.78 di densità abitativa, e Dogna - nella Valcanale -, con 2.66. Ma ad essere interessati dal taglio ci sono anche cittadine importanti, come Grado (8.434 abitanti, con una densità di 114) o Aviano (9.085 abitanti e 113 di densità) o Tarvisio (4.540 abitanti, dei quali solo 22 per kmq).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento