Lignano, la tassa di soggiorno vale oltre 1 milione e mezzo

Presentato il consuntivo sull'imposta nel suo primo anno di vita. Le risorse verranno destinate a promozione, grandi eventi e riqualificazione del "treno di Pineta"

La spiaggia di Lignano

Un milione e mezzo di euro. A tanto ammonta l’introito lignanese per il primo anno della tassa di soggiorno. «Il risultato ottenuto — commenta il sindaco Fanotto — , a seguito delle numerose riunioni intercorse nell’ultimo anno tra Amministrazione ed operatori del territorio, grazie al fondamentale gioco di squadra tra i vari membri del tavolo tecnico del turismo, è fortemente significativo, con un introito pari a 1.563.287,22 euro, superando di circa 63mila euro le iniziali previsioni».

La destinazione

Gli incassi generati dall’applicazione dell’imposta saranno ripartiti nella misura del 35% per  spese di investimento, mentre il 65% sarà destinato a spese di promozione della località, così come concordato tramite l’intesa sottoscritta lo scorso 4 settembre tra il Comune di Lignano Sabbiadoro, PromoTurismoFvg, Lignano Sabbiadoro Gestioni S.p.A., Confcommercio di Lignano Sabbiadoro e il Consorzio Lignano Holiday.

Pineta e promozione

Le spese di investimento, per le prime due annualità, saranno dedicate alla riqualificazione del “Treno di Pineta”, mentre le spese di promozione saranno ripartite per il finanziamento del Piano strategico per lo sviluppo promozionale della località (nella misura dell’ 80 per cento) e  per l’organizzazione di importanti manifestazioni a carattere fortemente promozionale (nella misura del 20 per cento). L’attuazione del Piano Strategico per lo sviluppo promozionale della località sarà a cura di  PromoTurismoFvg che, entro la fine di quest’anno, avrà già a disposizione le risorse con cui poterlo sviluppare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grandi eventi

«Attraverso il piano strategico - ha concluso Fanotto – potremo  ampliare ulteriormente la nostra offerta turistica. Inoltre, con i restanti proventi derivanti dall’imposta, potremmo disporre di risorse da utilizzare per l’organizzazione di manifestazioni di grande richiamo, anche con un appeal di carattere internazionale come, ad esempio,  la nuova stagione di grandi concerti sulla quale stiamo attualmente lavorando».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: come funziona e quali sono i vantaggi?

  • L'eccezione che conferma la regola: a Udine c'è un albergo costretto a mandare via i clienti

  • Pizza senza lievito, tavolini vista roggia e piatti a base di pesce: nuovo locale a Udine

  • Appalti truccati, arrestato il sindaco di Premariacco Roberto Trentin

  • Chiuso l'Hotel Friuli. «Ma a Udine chi rimane aperto è quasi incosciente»

  • Coronavirus: salgono i contagi e i ricoverati in terapia intensiva in Fvg

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento