menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Protezione Civile “fiore all'occhiello di Lignano Sabbiadoro”

Oggi, durante la consegna di un nuovo fuoristrada polifunzionale alla Protezione Civile di Lignano, è stato stilato un bilancio sul lavoro svolto dai volontari del Gruppo Comunale. Molti gli attestati di stima dei turisti tra cui quello della bambina di nazionalità ceca rintracciata due settimane fa dopo 10 ore di ricerche

La Protezione civile di Lignano Sabbiadoro rappresenta il fiore all’occhiello della nostra comunità, grazie al fondamentale servizio svolto di prevenzione e intervento 365 giorni all’anno sul territorio”. Così il Sindaco, avv. Luca Fanotto, ha voluto rendere omaggio alla quarantina di volontari del gruppo comunale di Lignano Sabbiadoro giunto al ventottesimo anno d’età.

L’occasione per stilare un bilancio della sezione comunale diretta dal responsabile Alessandro Borghesan, è stata la consegna di un  autoveicolo polifunzionale fuoristrada, tipo UNIMOG-Mercedes, da parte della protezione civile regionale rappresentata nell’occasione dal direttore Guglielmo Berlasso. L’automezzo speciale, finanziato con 150 mila euro di contributo regionale assegnato al Comune, potrà essere utilizzato all’occorrenza per la lotta agli incendi boschivi, per interventi a seguito di  allagamenti (come già successo in occasione del nubifragio del 20 e 21 agosto che ha colpito in particolare l’area del Luna Park),  avendo a disposizione un’idrovora di 5 mila lit/min, oltre alla predisposizione per il trasporto di materiali. “Oggi è una giornata molto importante – ha esordito il Sindaco Fanotto – per la nostra protezione civile, la cui struttura, va ricordato, è intensamente coinvolta soprattutto durante la stagione estiva, nella quale si registra la presenza di molte migliaia di persone e dove numerose e molteplici sono le richieste d' intervento a seguito di allagamenti, nubifragi, incendi boschivi, ricerca di persone scomparse, interventi a mare”.

Ed ad accorgersene dell’opera fondamentale della Protezione civile nella località balneare sono soprattutto i turisti con i loro attestati di stima, non ultima la bambina di 7 anni della Repubblica Ceca scomparsa per circa 10 ore, che ha disegnato proprio per i volontari un grande cuore dietro alla sua foto utilizzata per le ricerche. Oppure come il turista tedesco anziano con l’Alzheimer che ha voluto far pervenire questa lettera di ringraziamento “eravamo venuti a Lignano per passare alcuni giorni in tranquillità e serenità, ma abbiamo temuto che si trasformassero in una tragedia che voi avete evitato avendo ritrovato il nostro famigliare e ridandoci  la felicità che temevamo ormai perduta. Ritorneremo anche  il prossimo  anno a Lignano Sabbiadoro, sapendo di contare anche sulla vostra presenza ed ospitalità”.

Non meno impegnativa è risultata essere altresì l'attività svolta durante tutto l'anno che ha coinvolto  la struttura comunale in una costante opera di prevenzione e controllo dell'ambiente durante le piene del fiume Tagliamento e le mareggiate, nella vigilanza delle zone boschive, con l'assidua attività  di informazione rivolta alla popolazione residente ed alle scuole, rendendoli consapevoli sui rischi del territorio e sui conseguenti comportamenti da assumere in caso di emergenza. Infine per la seconda volta, negli ultimi tre anni,  grazie  al lavoro dell'Ufficio comunale di protezione civile, il Comune si è  posizionato ai primi posti  in ambito nazionale per la qualità del lavoro riportato nel Piano comunale di Protezione Civile ed inerente la  prevenzione del rischio idraulico. Un plauso in tal senso è arrivato anche dal direttore regionale della Protezione Guglielmo Berlasso “Lignano da sempre, come dimostra anche la costituzione di un ufficio comunale apposito, ha dimostrato sensibilità verso la Protezione Civile. Nonostante le ristrettezze di risorse cercheremo di venire sempre incontro alle richieste della popolazione. Così si spiega anche la consegna di questo mezzo speciale in grado di poter preservare da qualsiasi calamità un bene per tutta la regione, come è la Pineta di Lignano

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento