Licenziamenti alla Hypo: esuberi ridotti a 36 unità

Avviata la trattativa sui licenziamenti collettivi

Stamattina si è svolto il primo incontro tra le Organizzazioni Sindacali e la delegazione aziendale della Hypo Alpe-Adria-Bank S.p.A. dopo l’avvio della procedura di licenziamento collettivo ai sensi della Legge 223/1991.
L’azienda ha confermato che, allo stato attuale, in considerazione delle fuoriuscite di personale dall’inizio della procedura, gli esuberi si sono ridotti a 36 unità. Nei prossimi giorni l’azienda predisporrà una richiesta interna a tutti i lavoratori per una puntuale verifica di coloro che potrebbero usufruire della sezione straordinaria del fondo di solidarietà dei bancari (prepensionamento)

Durante l’incontro, le Organizzazioni Sindacali hanno richiesto chiarimenti sui contenuti della comunicazione di avvio della procedura di licenziamento collettivo. L’azienda ha confermato che durante l’incontro avvenuto con l’Assessore Regionale al Lavoro – dott.ssa Loredana Panariti – ha dato la propria disponibilità a valutare percorsi di solidarietà e di riqualificazione professionale per il personale coinvolto in questa fase di licenziamenti. Le Organizzazioni Sindacali hanno ribadito all’azienda l’esigenza di usufruire di ogni forma di intervento per ridurre il numero dei lavoratori da licenziare e per favorire il loro reinserimento nel mondo del lavoro. È stato concordato un calendario per i prossimi incontri tra le parti, che si terranno il 21 marzo, il 28 marzo ed il 10 aprile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Accoltellamento in via Scrosoppi, ferita una ragazza dopo una lite

  • Schianto mortale nella Bassa, perde la vita un 26enne

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • È friulano il miglior tiramisù d'Europa

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

Torna su
UdineToday è in caricamento