Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Faedis

"Non sarà facile, ma ritorneremo": i ringraziamenti per la solidarietà dopo l'incendio che ha distrutto la ferramenta

La famiglia Goi di Fagagna ha visto distrutto il capannone della ferramenta, mangiato dalle fiamme di un devastante incendio. Tanti i messaggi di vicinanza da parte di molte persone

Un incendio pauroso, un capannone distrutto, una famiglia di lavoratori in ginocchio. Ma anche un'intera comunità che si stringe attorno a una delle sue realtà produttive che si è trovata a vivere un vero e proprio incubo. Questo è ciò che è accaduto a seguito del devastante incendio che ha colpito la ferramenta Goi, a Fagagna, lunedì 5 luglio. Le immagini delle fiamme che mangiano il capannone, mandando in fumo il lavoro di tanti anni, hanno impressionato tutti, a partire dai fagagnesi stessi che quella ferramenta la conoscono così bene. Sui social l'empatia e la vicinanza per l'accaduto si sono subito fatte sentire, c'è chi ha raccontato i suoi ricordi, chi il suo rapporto con i titolari e chi ha pensato di organizzare una raccolta fondi per aiutare la famiglia Goi a ripartire. A fronte di tutto questo affetto ricevuto, è arrivato il messaggio di ringraziamento da parte dei titolari della ferramenta. 

Carissimi, 
grazie di tutto. Ci avete commossi.
Chiaramente quello di ieri è stato un evento devastante che tocca il lavoro di una vita. 
Abbiamo ricevuto tantissimi messaggi di solidarietà. Ogni singola parola è stata di grande conforto e vi abbiamo sentiti tutti vicino. 
Passate le prime ore e stimolati dalle vostre belle parole, vi vogliamo dire che ritorneremo. Non sarà affatto facile, ma vogliamo ricostruire una Ferramenta Goi ancora più bella e attrezzata di prima! 
Per farlo avremo bisogno di tanto lavoro e di tanto impegno. Il più grande sostegno che potete darci, e che ci sentiamo di chiedervi, è il sapere che ci rivedremo tutti al momento della riapertura.
Grazie ancora una volta per la vostra vicinanza e generosità. 
Naturalmente non manchiamo di ringraziare in modo speciale le squadre dei Vigili del fuoco, per il loro prezioso ed instancabile  intervento. 
Persone che si sono prodigate fino a notte fonda per spegnere il fuoco. 
Un grazie anche al corpo dei Carabinieri e all'amministrazione comunale che ci sta sostenendo in questo momento difficile.
Ora ci rimbocchiamo le maniche e ci rivediamo presto! 


Luigino, Pia, Alessandro e Federico Goi

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non sarà facile, ma ritorneremo": i ringraziamenti per la solidarietà dopo l'incendio che ha distrutto la ferramenta

UdineToday è in caricamento