Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Concorso in Lombardia: i docenti friulani hanno paura e chiedono di restare in regione

Il prossimo 6 novembre è previsto in Lombardia il concorso per i precari della scuola: dal Friuli Venezia Giulia è partito l'appello per poter svolgere l'esame senza sostenere il viaggio

Difficoltà nelle difficoltà. La scuola, e con essa studenti, dipendenti, insegnanti e dirigenti, stanno vivendo una situazione molto complicata ormai da mesi. Non ultima c'è la problematica legata all'assegnazione delle cattedre e dello svolgimento del concorso che permetterebbe a migliaia di docenti di avere finalmente un posto (e a migliaia di studenti di avere professori). Anche dal Fvg si è sollevata la preoccupazione, anche a fronte del fatto che il concorso straordinario indetto costringrebbe centinaia di persone ad affrontare uno spostamento verso la Lombardia in un momento di emergenza sanitaria. Alcuni di loro hanno redatto una lettera, inviata alla Direttrice Generale dell'Ufficio Scolastico Rregionale.

La lettera

Con la presente noi firmatari, docenti della classe di concorso A011, candidati iscritti al concorso straordinario, Le rappresentiamo quanto segue.  

Siamo stati convocati per sostenere la prova scritta del concorso straordinario in data 6 novembre 2020 nella regione Lombardia. Alla luce del repentino e grave peggioramento della situazione epidemiologica che ha investito tutto il Paese e in particolare la Lombardia, chiediamo di poter sostenere suddetta prova scritta nella nostra regione, il Friuli Venezia Giulia. In sede di iscrizione alla procedura concorsuale, infatti, era chiaramente prevista tale possibilità, da applicare qualora la situazione epidemiologica fosse peggiorata. Riteniamo che questo scenario sia, purtroppo, già in atto.  

La preoccupazione

Inoltriamo questa richiesta a tutela della nostra salute, di quella dei nostri familiari e dei nostri alunni. Inoltre, rappresentiamo che sostenere la prova la mattina del 6 novembre prevede il nostro pernottamento in Lombardia nella notte tra il 5 e il 6; a tal proposito, segnaliamo la crescente difficoltà delle strutture ricettive lombarde che hanno già iniziato a disdire alcune delle nostre prenotazioni: con il peggiorare dell’epidemia gli alberghi cominciano a chiudere, altri hanno richiesto la garanzia di un test sierologico negativo il giorno prima della data prenotata e si fa strada il rischio concreto che qualche candidato resti senza struttura dove trascorrere la notte. Alla luce di ciò chiediamo, ancora una volta, la possibilità di svolgere la prova concorsuale in Regione.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso in Lombardia: i docenti friulani hanno paura e chiedono di restare in regione

UdineToday è in caricamento