L'assessore regionale convoca un incontro, ma nella mail scrive tutti i nomi sbagliati

L'accusa parte dal consigliere regionale Marsilio, del Pd: «Giunta Fedriga non sa nemmeno chi siano i sindaci della montagna, indicati primi cittadini in carica 10 anni fa»

L'errore non è passato inosservato: l'assessore regionale all'ambiente, Fabio Soccimarro, ha inviato una lettera di convocazione per un incontro sulla montagna, sbagliando però tutti i nomi dei sindaci. Ad accorgersene il consilgere regionale dem Enzo Marsilio. «La montagna può aspettare e potrebbe farlo senza fine, tanto la giunta Fedriga non sa nemmeno chi siano i sindaci del territorio, tanto da indicare erroneamente, in comunicazioni ufficiali, i loro predecessori. Si tratta di un aspetto formale che però dà la misura di come, ancora una volta, la superficialità vince sulla cura di un territorio che avrebbe invece un fortissimo bisogno di attenzione».

La lettera è stata inviata per convocare un incontro sull'iter della norma di concessione demaniale di derivazioni d’acqua a uso idroelettrico.

La critica

«Salvo una quantità abnorme di promesse rimaste tali e qualche favore agli amici, la montagna è pressoché inesistente nell'agenda politica della giunta Fedriga, ma anche nella rubrica. Infatti, l'ultima dimostrazione di questa forte disattenzione è l'errore commesso dall'assessore della Giunta Fedriga che ha inviato all'attenzione di sindaci che erano in carica anche dieci anni fa la comunicazione per un atteso e delicato incontro sulle concessioni demaniali per le derivazioni d’acqua a uso idroelettrico. Se solo si conoscessero i rappresentanti di quelle comunità, magari si sarebbero accorti che alla guida di diversi Comuni non c'erano più sindaci in carica due mandati fa, come nel caso di Ampezzo, Cercivento, Lauco, Sauris, Verzegnis, Zuglio. Ma evidentemente Fedriga e Scoccimarro, le montagne si limitano a guardarle dal mare, con buona pace di chi in quei territori vive problematiche quotidiane».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Covid: 1197 contagi in un giorno e 13 nuovi decessi, è spettro zona rossa

  • Covid e bombole d'ossigeno, l’azienda friulana: «Non riceviamo ordini da mesi»

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

Torna su
UdineToday è in caricamento