Cronaca Centro / Via Lovaria

Finanziamenti occulti ai politici: la denuncia in una lettera indirizzata alla Procura

Secondo la missiva, proveniente da mittente anonimo, alcune società locali avrebbero versato del denaro nelle casse di gruppi politici e singoli candidati in occasione delle elezioni regionali. I documenti sono stati acquisiti dagli inquirenti

Società private che hanno finanziato occultamente gruppi politici e singoli candidati per le elezioni regionali. Sarebbe stato possibile tutto questo? Secondo una lettera anonima molto dettagliata, indirizzata alla Procura della Repubblica di Udine, si. In base a quanto ha rivelato il Messaggero Veneto nella missiva, spedita probabilmente da un dipendente di una società friulana molto nota, si snocciolano circostanze e avvenimenti accaduti nel clou della campagna elettorale, quando quasi tutti i gruppi politici si presentarono agli elettori con manifestazioni pubbliche e cene i cui costi sarebbero stati sostenuti in maniera impropria, secondo la lettera, anche da questa importante società di servizi per la quale opera l'autore della missiva.

Continua il Messaggero Veneto sostenendo che nel testo si citano candidati e avvenimenti precisi. Il circostanziato riferimento a persone candidate e a fatti specifici è stato ritenuto quantomeno interessante dalla Procura della Repubblica che, contrariamente a quel che fa di solito con gli esposti anonimi, che vengono cestinati, ha deciso di approfondire la vicenda. Si tratta di millanterie, di strumentalizzazioni, bugie o c’è un qualche fondamento? La lettera non si ferma alla politica, ma prende in considerazioni anche aspetti gestionali della società, rivelando un livore personale da parte dell’autore nei confronti dei vertici ai quali vengono imputati compensi eccessivi e una gestione personalistica delle risorse anche tramite l’utilizzo di un numero cospicuo di carte di credito afferenti a società collegate.

La vicenda avrà una sviluppo? Come sta scritto sul quotidiano udinese, nella chiusura del pezzo, vero o falso che sia, ieri agenti della Digos hanno acquisito gli originali della lettera su disposizione della Procura, il cui procuratore aggiunto Raffaele Tito è da anni impegnato nella repressione dei reati di questo genere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanziamenti occulti ai politici: la denuncia in una lettera indirizzata alla Procura

UdineToday è in caricamento