menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Mazzolini

Stefano Mazzolini

Tarvisio, la Lega chiede nuovi fondi per sostituire i bonus bebè"

Gli esponenti del carroccio chiede all'amministrazione comunale di supplire ai sussidi per le famiglie 'tagliati' dalla giunta Serracchiani

La Lega Nord chiede all’amministrazione comunale di riparare all’abolizione del bonus bebè (decisa dalla giunta Serracchiani) con fondi propri. Nei giorni scorsi i consiglieri Christian Moschitz, Mauro Zamolo e Stefano Mazzolini hanno presentato un’interrogazione al sindaco di Tarvisio. Appurato che per il 2014 la Regione non concederà contributo alle famiglie per i nuovi nati, gli esponenti del Carroccio evidenziano come "al 'congelamento' del fondo bebè sia seguito l’arricchimento del fondo regionale migranti", con una penalizzazione dei cittadini friulani a scapito degli stranieri. 

"Stando così le cose – scrivono i consiglieri della Ln – chiediamo anche alla giunta comunale, e non solo al sindaco, di mettere da parte gli interessi squisitamente d’indirizzo politico imposti dalla Regione, e di far diventare Tarvisio una “mosca bianca” nel caos creato dal dominio Pd, ripristinando a livello comunale la norma congelata a Trieste". 

Il gruppo comunale della Lega, a questo proposito, propone di attingere ai fondi del Bim, il Bacino imbrifero montano, in mancanza di altre coperture finanziarie.
"Il tarvisiano, in questi ultimi anni – concludono – ha visto un boom delle nascite, quindi c'è una concreta possibilità di rinnovamento e ripopolamento del territorio. Ebbene, dobbiamo essere in grado di far fronte ai bisogni di questi piccoli virgulti, dando loro la possibilità di crescere in un ambiente che ha a cuore il loro benessere".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento