rotate-mobile
Cronaca

Intervento da 425 mila euro per cambiare la stazione di San Gottardo

Con questi adeguamenti ci sarà più sicurezza in un'area degradata da anni. Sono stati realizzati un parcheggio di interscambio, una fermata della linea urbana e un nuovo accesso alla regionale 54

Sono costati 425 mila euro i lavori realizzati nel piazzale antistante la stazione di San Gottardo delle Ferrovie Udine-Cividale. L’intervento è stato realizzato nell’ambito del progetto Experimental City. sono stati previsti un nuovo parcheggio di interscambio e una nuova fermata della linea TPL urbano. Inoltre, si è provveduto all’adeguamento dell’accesso esistente al piazzale per consentire le manovre di uscita degli autobus dal parcheggio verso Via Cividale. Sono stati realizzati anche i marciapiedi e i tratti di raccordo con la pista ciclabile di via Cividale e sono stati eseguiti lavori di adeguamento delle reti elettriche esistenti e dell’illuminazione pubblica. Nell’area del parcheggio sono presenti anche due colonnine per la ricarica delle auto elettriche.

Le dichiarazioni

San Gottardo-5

“Questo intervento - ha spiegato il sindaco di Udine Pietro Fontanini - segna la rinascita non solo infrastrutturale ma anche simbolica di uno snodo ferroviario, quello che storicamente collega Udine e Cividale, che rappresenta da sempre un asse fondamentale per il nostro territorio. Oggi, grazie alla realizzazione del nuovo parcheggio e dei relativi ingressi, accedere all’area sarà non solo più facile ma anche più sicuro, non solo per gli automobilisti e gli autobus ma anche per tanti i pedoni, ciclisti e utenti dei mezzi pubblici che ogni giorno utilizzano la tratta. Desidero ringraziare la Regione per avere ceduto gratuitamente i beni sdemanializzati al Comune di Udine”. 

L’assessore regionale alle risorse agroalimentari, forestali, ittiche e montagna Stefano Zannier ha detto: "L'intervento svolto dal Comune di Udine nell'area della stazione ferroviaria di San Gottardo è stato il miglior modo per recuperare un sito degradato rendendolo centrale e funzionale all'interno di una progettualità più ampia. Sviluppare piani strategici che mettano al centro l'intermodalità e l'interscambio con la mobilità lenta amplia la possibilità di fruizione del territorio, creando così un vantaggio per la collettività. "Un esempio - ha sottolineato Zannier - di come le Amministrazioni riescano a unire le forze, superando le rispettive competenze per mettere a frutto opere di ampio respiro nell'interesse pubblico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intervento da 425 mila euro per cambiare la stazione di San Gottardo

UdineToday è in caricamento