menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Male i lavori stagionali a Lignano, calo del 23 per cento

I contratti da aprile a luglio sono stati poco più di 5 mila. Colpa del maltempo. Assessore Barberio: "Ora speriamo nei dati di agosto e settembre". Per l'inverno lavoro in Alto Adige e Tirolo Austriaco

Male i lavori stagionali. I contratti a tempo determinato sottoscritti da aziende di Lignano Sabbiadoro e quindi alberghi, esercizi pubblici e in generale realtà turistiche, nel periodo aprile-luglio 2013, sono stati 5.068, il 22,6% in meno (pari a 1.483 unità) rispetto allo stesso quadrimestre 2012 quando furono 6.551 (nel 2011 erano 6.408). Ad influire negativamente sono state le cattive condizioni meteorologiche che hanno ritardato la stagione e la sensibile diminuzione di domanda di lavoro per la flessione della presenza dei turisti. I dati sono stati elaborati e resi noti dall'Osservatorio sul mercato del Lavoro della Provincia di Udine.

''Auspichiamo che i dati di agosto e di settembre sull'occupazione possano compensare la flessione dei primi mesi'', dichiara l'assessore provinciale al lavoro Leonardo Barberio nell'indicare nuove opportunità occupazionali per l'inverno in Alto Adige e in Austria. Opportunità possibili grazie al progetto ''Borsa lavoro nel settore turistico'' che la Provincia di Udine ha rinnovato con la Provincia di Bolzano con l'estensione anche al Tirolo Austriaco.

(ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento