Santa Caterina, al via i lavori per l'impianto di illuminazione

Proseguono gli interventi nella frazione di Pasian di Prato nell'area in cui sarà eliminato il passaggio a livello

Santa Caterina: stanno procedendo i lavori per l’ultimazione del cantiere, coordinato dalla Provincia di Udine, che eliminerà il passaggio a livello.

Manca poco ormai all’apertura della nuova struttura viabilistica molto attesa dalla comunità di Pasian di Prato, infrastruttura molto importante che renderà più fluida la circolazione dei veicoli nella zona Udine sud-ovest.  Rimossi i materiali di demolizione delle vecchie case, le maestranze sono impegnate in interventi di completamento, ultime asfaltature e segnaletica orizzontale. Anche l’Enel sta facendo la sua parte tant’è che domani – mercoledì 25 maggio – inizieranno i lavori di posa cavi e di installazione dell’utenza per l’alimentazione dell’impianto di illuminazione dello snodo (impianto già collocato e funzionante) e per attivare le pompe di sollevamento in caso di allegamento dei due sottopassi per forti piogge. Domani, inoltre, Rfi ha convocato l’ultima riunione tecnica con la Provincia di Udine e l’impresa affidataria per la definitiva eliminazione delle sbarre e la chiusura del passaggio a livello.

La nuova infrastruttura viabilistica da Santa Caterina scorre in prossimità della linea ferroviaria poi, attraverso una rotonda “in trincea”, si ricollega alla statale Pontebbana. L’intervento complessivo ha richiesto un investimento di 5 milioni  164 mila  e 569 euro di cui 4 milioni 131 mila e 655 dalla Regione e 1 milione 32 mila e 913 dalle Ferrovie. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Udine usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, niente eventi sportivi, musei e messe per una settimana: Friuli pronto a fermarsi completamente

  • Clima impazzito: un temporale di neve imbianca il Friuli

  • Coronavirus, altri 10 casi sospetti in Fvg. L'appello della Regione, se temete il contagio chiamate il 112

  • Pagati per stare a letto 60 giorni a pochi chilometri dal Friuli, si cercano volontari

  • Coronavirus, tutto quello che chiude fino al primo marzo

  • Cocaina, anfetamina, cannabis e capienza massima del locale sforata

Torna su
UdineToday è in caricamento